Home Chiesa e Diocesi L'orizzonte dell'esistenza

L'orizzonte dell'esistenza

518
0

L’importanza della fede nelle parole del Papa all’Angelus di ieri

Il centro dell’esistenza, ciò che dà senso pieno e ferma speranza al cammino spesso difficile è la fede in Gesù, è l’incontro con Cristo”. Lo ha ricordato, ieri, Benedetto XVI, in occasione della recita dell’Angelus, con i fedeli giunti a Castel Gandolfo.

Oltre le necessità materiali. “Nella liturgia della Parola di questa Domenica continua la lettura del capitolo 6° del Vangelo di Giovanni – ha ricordato il Papa -. Siamo nella sinagoga di Cafarnao dove Gesù sta tenendo il suo noto discorso dopo la moltiplicazione dei pani. La gente aveva cercato di farlo re, ma Gesù si era ritirato, prima sul monte con Dio, con il Padre, e poi a Cafarnao. Non vedendolo, si era messa a cercarlo, era salita sulle barche per raggiungere l’altra riva del lago e finalmente l’aveva trovato”. Ma Gesù “sapeva bene il perché di tanto entusiasmo nel seguirlo e lo dice anche con chiarezza: voi ‘mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati’”.

 Gesù, invece, “vuole aiutare la gente ad andare oltre la soddisfazione immediata delle proprie necessità materiali, pur importanti. Vuole aprire ad un orizzonte dell’esistenza che non è semplicemente quello delle preoccupazioni quotidiane del mangiare, del vestire, della carriera”. Infatti, “Gesù parla di un cibo che non perisce, che è importante cercare e accogliere. Egli afferma: ‘Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell’Uomo vi darà’”.

Fonte Agensir. Il commento completo alle parole del Papa è al link seguente:
http://www.agensir.it/pls/sir/v4_s2doc_b.servizi?tema=Anticipazioni&argomento=dettaglio&id_oggetto=244873

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.