Home Attualità Boschi del Matese in pericolo?

Boschi del Matese in pericolo?

511
0

Allarme tagli boschivi abusivi

Le foto pubblicate sulla pagina facebook del Parco Regionale del Matese stanno facendo il giro della rete e allarmando gli ambientalisti e gli appassionati della montagna. Alberi ad alto fusto tagliati alla base e portati via. Siamo in località Campo Braca lungo la strada che sale verso il Raspato e poi scende verso San Gregorio – second quanto riportato su Fb. Chi avrà effettuato i tagli?  Si tratta di un’operazione autorizzata? E’ la domanda che si pongono in molti. Pochi minuti fa la redazione di Clarus on line ha raggiunto al telefono il Presidente del Parco, Umberto De Nicola, chiedendo spiegazione di quanto avvenuto. “Il Parco non ha autorizzato nessuna operazione di taglio se non l’esportazione di legname secco dai boschi per quei comuni che ne hanno fatto richiesta come Piedimonte, Sant’Angelo, Raviscanina”.

Una delle foto pubblicate su Facebook

Tagli abusivi? “Con molta probabilità – riferisce De Nicola. Siamo di fronte ad un problema difficile da contenere soprattutto da quando è scaduta la convenzione del Parco con la Polizia Provinciale addetta al controllo del territorio per conto dell’Ente. Questo limita da parte nostra un diretto e mirato controllo. Un inconveniente al quale faremo fronte con l’idea dell’istituzione di un Corpo volontario di guardia, attualmente allo studio…”.

La località interessata è situata nel territorio del comune di San Gregorio Matese, pertanto segnalato il caso al primo cittadino Giuseppe Mallardo, si è impegnato nell’immediato ad inviare sul posto la Polizia Municipale e segnalare il caso al Corpo Forestale dello Stato che di fatto detiene il controllo delle aree boschive dei nostri luoghi.

Eppur non si è trattato di un anonimo cesto di frutti di bosco, ma di tronchi tanto grandi da poter essere notati da tutti. Quanta attenzione e quanti occhi vigili sul territorio? E’ possibile che la sicurezza e la salvaguardia di questa terra possa passare solo attraverso le segnalazioni di cittadini più sensibili, o essere garantita solo da convenzioni che tutelino ufficialmente, ma non di fatto il Matese tanto bello da vedere ma sempre più difficile da godere?

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.