Home Territorio Ruba l'incasso di un ristorante di Dragoni, arrestato

Ruba l'incasso di un ristorante di Dragoni, arrestato

570
0

Nel corso di un servizio predisposto dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, finalizzato a contrastare il fenomeno dei furti, dello spaccio di stupefacenti e di altri reati di particolare allarme sociale, i militari della Stazione di Alvignano hanno arrestato in flagranza di reato Luigi Perillo, 45enne del luogo. L’uomo è finito in manette per il furto di una parte dell’incasso di un famoso Ristorante di Dragoni.  Oltre mille euro in contanti, che il proprietario aveva momentaneamente custodito all’interno della propria autovettura parcheggiata all’esterno del locale.
Il 45enne approfittando che il titolare era entrato all’interno del Ristorante, ha aperto l’autovettura e si è impossessato dell’incasso. I Carabinieri allertati dalla vittima sono immediatamente intervenuti e tramite alcuni numeri della targa  dell’auto utilizzata da 45enne per darsi alla fuga, sono riusciti a rintracciarlo poco dopo e a recuperare la refurtiva che è stata riconsegnata alla vittima. L’autore del furto è stato così trasferito in stato di arresto presso le camere di sicurezza dell’Arma con l’accusa di furto aggravato.
Ad Alife, i militari del Nucleo Operativo di Piedimonte Matese hanno invece arrestato il flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Robert Fargnoli, 38enne, operatore ecologico, e Maurizio Nardelli, 23enne, entrambi del posto, i quali nel corso di una perquisizione sono stati trovati in possesso di circa mezzo chilo di “marijuana” che una volta suddivisi in dosi sarebbero stati destinati a decine di giovani acquirenti tra Alife,  Piedimonte e altri paesi limitrofi.

Maurizio Nardelli
Robert Fargnoli

I due, dopo le formalità di rito, sono stati trasferiti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. L’intero quantitativo di droga rinvenuto è finito sotto sequestro.
(Comunicato Stampa Carabinieri Piedimonte Matese) 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.