Home Territorio Divergenze sull'area tecnica, la giunta Di Tommaso a casa

Divergenze sull'area tecnica, la giunta Di Tommaso a casa

564
0

Sant’Angelo d’Alife: maggioranza spaccata sulla nomina del nuovo funzionario. Domani il nuovo commissario prefettizio.

Avevano duellato a lungo sulla delega all’area tecnica, il sindaco Crescenzo Di Tommaso (nella foto) e il suo vice, Michele Caporaso. Quella maggioranza uscita vittoriosa dalle urne del 2010, che aveva stravinto non senza sorpresa sia su Iannarelli che su Martone, in fondo, però, ha sempre litigato, e non poco. Stamani i nodi sono venuti definitivamente al pettine: con le dimissioni contestuali di otto consiglieri, il consiglio comunale viene sciolto e tornerà a Sant’Angelo d’Alife, ancora una volta, il commissario prefettizio. 
Hanno firmato le proprie dimissioni, per la maggioranza, Michele Caporaso, Vincenzo De Caprio, Massimo Pini e Rudy Vecchio. Dimissioni contestuali anche da parte della minoranza, costituita da Salvatore Bucci, LucianaMartone, Domenico Iannarelli, Giovanni Mastroianni. Restano dalla parte del sindaco Maria Luisa Giardullo, Maria Rosaria Rega e gli assessori Giovanbattista Pisaturo e Franco D’Aniello.
Alla base delle divergenze più accese maturate all’interno del gruppo di maggioranza vi sarebbe stata, in particolare, la mancata intesa sulla nomina del nuovo funzionario dell’area tecnica: il sindaco avrebbe voluto un professionista esterno, i quattro “dissidenti” della maggioranza reclamavano, invece, una delega assessoriale. L’ex sindaco Di Tommaso si è detto sereno “perché in questo modo si chiude una stagione di ricatti perpetrati da alcuni consiglieri di maggioranza“, ha dichiarato a Clarus on line.
Uno scioglimento per certi versi atteso da parte dei cittadini, non proprio così sorpresi di un epilogo burrascoso dell’ormai ex esperienza amministrativa. Di nuovo un commissario prefettizio a Sant’Angelo d’Alife, quindi, dopo la lunga parentesi dovuta ai ricorsi al Tar e al Consiglio di Stato, successivi alla tornata elettorale che vide contrapporsi, nel 2005, Salvatore Bucci e Giuseppe Falco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.