Home Chiesa e Diocesi Giovani coraggiosi, per scelta

Giovani coraggiosi, per scelta

621
1

Il Camposcuola diocesano di Azione Cattolica sui monti di San Pietro Avellana

Ventitré supereroi difendono la nostra diocesi. No, non è uno scherzo! Altro che Superman, Batman, Spiderman o i Fantastici Quattro. I giovanissimi di Azione Cattolica provenienti da Alvignano, Caiazzo e San Potito hanno deciso di diventare Coraggiosi per scelta! Questo il tema del campo scuola organizzato dal Settore Giovani diocesano. I ragazzi si sono ritrovati, dal 23 al 26 agosto scorso, nella splendida cornice di San Pietro Avellana – località Capo di Vandra (Is) per discutere, riflettere, confrontarsi sul tema del coraggio. Attraverso attività, giochi e momenti di preghiera i giovanissimi hanno scoperto il significato del coraggio nel quotidiano che assume varie accezioni quali prendersi responsabilità, essere testimoni o vincere le paure che ci impediscono di essere liberi; del coraggio di affidarsi a chi ci è intorno e a Dio che non ci tradisce mai; del coraggio di amare senza condizionamenti e serenamente; del coraggio di scegliere, cioè di maturare le piccole e grandi decisioni che costruiscono la nostra vita e del coraggio di far rete tra le persone nei luoghi in cui viviamo quotidianamente. Special Guest del campo e supereroe d’eccezione il Beato Giuseppe Toniolo, figura di riferimento che i ragazzi hanno imparato a conoscere da vicino in quei giorni. Durante i giorni trascorsi lontano dal rumore dei nostri paesi, c’è stata anche occasione di visitare la Riserva Naturale Orientata di Montedimezzo che fa parte del progetto UNESCO denominato Man And Biosphere (MAB). A visitare il gruppo diocesano a San Pietro Avellana, il vescovo S.E.Mons.Valentino Di Cerbo, che nella giornata di domenica si è trattenuto con i ragazzi. Entusiasta per la presenza ha incoraggiato i presenti a continuare il proprio impegno nelle parrocchie ed essere così il buon seme che con coraggio porta frutto, anche in Diocesi.
Ecco allora un’altra esperienza che ha dato qualcosa in più a educatori e ragazzi. La speranza è che la ricchezza scoperta da ognuno sia seme e frutto per la nostra realtà locale, affinché i ragazzi si sentano sempre più partecipi della vita delle nostre parrocchie e della nostra diocesi, cosicché la Chiesa possa crescere anche grazie al loro prezioso contributo.

A cura del Settore Giovani di Azione Cattolica

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.