Home Eventi Per tre giorni filo diretto tra il Parco del Matese e il...

Per tre giorni filo diretto tra il Parco del Matese e il Premio Scanno Natura Doc

825
0

La natura è sul grande schermo. Appuntamenti presso la sede del Parco del Matese

Un filo diretto, appenninico e transumante, unisce l’Alto Casertano al Festival Natura Doc-Effetto Uomo di Scanno, giunto quest’anno alla IV Edizione. Presso la sede del Parco Regionale del Matese di San Potito Sannitico inizieranno questa sera alle 20,30 – e proseguiranno martedì 11 e mercoledì 12 settembre – le proiezioni degli otto documentari che il 15 settembre, si contenderanno a colpi di preferenze il Premio Scanno Natura Doc-Effetto Uomo 2012. Le proiezioni, a cura dell’Associazione Gupanà (Guide Parchi Naturali), sono riservate alla giuria popolare fuori sede liberamente costituita che, assieme ad altre allestite in ogni parte d’Italia, valuterà i documentari finalisti e provvederà ad inoltrarne i risultati direttamente alla Segreteria del festival scannese.  I finalisti della Sezione Documentari Professionali sono: Idroeden di Daniele Cini, Parlare con le orecchie di Alberto Sciampliciotti, Le divinità della montagna di Paolo Volponi, Sorpasso d’asino di Daniele Marzeddu, Agricoltori da slegare di Raffaella Bullo, Ciar cumè l’acqua del Lamber di Elena Maggioni e Hulda Federica Orrù,  Da zero a ottomila di Stefano Ardito e Storie e pensieri di tre artisti gardenesi di Elia Romanelli. Occhi e orecchi puntati dunque su queste pellicole che aprono finestre suggestive e inedite nel caleidoscopico mondo che esplora rapporti e interferenze tra Uomo e Natura. (fonte Comunicato stampa)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.