Home Attualità Sant'Angelo d'Alife, le squadre perlustrano ancora Selva Piana

Sant'Angelo d'Alife, le squadre perlustrano ancora Selva Piana

524
1

Ad Alife perde la vita un agente di polizia penitenziaria in aspettativa per motivi di salute.

Si continua a cercare, in località Selva Piana di Sant’Angelo d’Alife, nel tentativo di ritrovare la donna di 76 anni scomparsa ormai da diversi giorni, Concetta Rega, e della quale non si hanno più tracce. Perlustrate dalle squadre di soccorso (costituite da carabinieri, vigili del fuoco, forestali e tantissimi volontari) tutti i sentieri che si inerpicano nelle fitte boscaglie adiacenti il villaggio dove hanno casa molti cittadini di Sant’Angelo. Della donna, fino ad ora, nessuna notizia e il passare delle ore esaspera lo stato di apprensione di tutta la comunuità. Intanto, ad Alife, ieri pomeriggio è stato rinvenuto un cadavere di un agente di polizia penitenziaria, A.L., all’interno della proproia auto, nelle vicinanze del cimtero.  L’agente, un assistente capo,  da qualche mese era in aspettativa per motivi di salute. L’uomo, 45 anni, già in servizio al carcere di Poggioreale, negli ultimi tempi aveva avuto qualche disturbo di natura psichica. Sono in corso gli esami autoptici per chiarire ufficialmente le cause del decesso. Non si esclude, infatti, che A.L abbia potuto ingerire deliberatamente una sostanza velenosa.

1 COMMENTO

  1. La comunità di Sant’Angelo,anche in questa occasione,mostra in pieno la sua capacità di essere solidale:è bello vedere tutti ,.grandi e piccoli,attivi in sintonia con le forze dell’ordine e con i volontari intorno alla famiglia Giardullo-Rega.E’ stata sempre la peculiarità della popolazione santangiolese che la rende speciale:sentirsi fratelli vuol dire condividere.Ciò avviene e ci sono tutti cristiani praticanti e tiepidi in un afflato commovente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.