Home Scuola Scuola digitale. Siamo al Joyce di Piedimonte

Scuola digitale. Siamo al Joyce di Piedimonte

666
0

Le novità riguardano gli alunni iscritti al primo anno. Sorprese anche in vista del diploma

Niente libri e zaini. Gli studenti della prima classe del “Joyce” di Piedimonte Matese avranno a disposizione un elegante e funzionale Tablet PC in cui sono memorizzati i testi scolastici ed i dizionari che useranno. Un avvio di didattica “digitalizzata”. E’ questa una delle maggiori novità del liceo paritario linguistico- scienze umane “J.Joyce” presentato ieri mattina in occasione della tradizionale cerimonia di inaugurazione e di presentazione dell’anno scolastico presso la sala-teatro dell’ex opera salesiana. “Sono ancora di più orgogliosa di questa scuola.”Una scuola così non esiste nel territorio” ha detto la preside Lina Iannitti Di Lullo che, dall’alto della sua esperienza come docente prima e dirigente dopo, aveva salutato ed osservato quella ripresa di contatti e di legami (diversi ex studenti presenti) nel piazzale prima dell’inizio dell’incontro per buona parte del quale Umberto Geremia, responsabile operativo dell’istituto, ha illustrato le caratteristiche delle attività didattiche messe a disposizione da un corpo docente giovanissimo. Altra novità sarà la sperimentazione del cosiddetto “ESABac”, ovvero un solo esame e due diplomi: un’innovazione che consente agli allievi italiani e francesi di conseguire simultaneamente due diplomi a partire, appunto da un solo esame, l’esame di stato in Italia , con una prova aggiuntiva, ed il baccalaureat francese grazie all’attuazione di un accordo intergovernativo. La scuola prevede anche corsi di inglese, tedesco, spagnolo. Il “Joyce” è tra le pochissime in Campania ad avvalesi di questa possibilità. Per affrontare le attività formative e relazionali l’istituto , in campo da circa 19 anni, sarà attivato un servizio di counselling psicologico curato dalla docente Antonella Di Sano. Primi passi sperimentazione di digitalizzazione didattica( referente il docente Fabio Conte) con gli e-book concessi in comodato d’uso gratuito ma anche la prosecuzione di una continuità come l’organizzazione di incontri ed eventi ( il concerto Gospel, lo spettacolo di fine anno scolastico e quest’anno anche un impegnativo e suggestivo appuntamento di musica e letteratura con l’Hamlet Rock). La manifestazione è iniziata con la consegna delle borse di studio e delle certificazioni rilasciate nel campo linguistico(“ e questo senza Pon o finanziamenti aggiuntivi ma nell’ambito della didattica curricolare” ha sottolineato Geremia che ha anche evidenziato i significativi risultati, ben al di sopra della media campana, delle prove Invalsi specie nella materia di italiano).Al termine presentati gli insegnanti tra molte conferme e qualche new entry.

Michele Martuscelli – Campania Notizie

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.