Home Arte e Cultura La musica che aiuta a cambiare e migliorare

La musica che aiuta a cambiare e migliorare

562
1

Terapie per la mente in grado di regolare l’attività cerebrale: presentati a Roma i primi soddisfacenti risultati. Conviene provare

La relazione del Dr.Leggiero

Nell’ambito dell’iniziativa Settembre del Benessere, organizzato dalla Biblioteca Elsa Morante di Ostia Lido, hanno relazionato il Dr.Giuseppe Leggiero e Salvatore Cangiano rispettivamente per le associazioni Fraternitas Onlus e Musicamente, con sede a Piedimonte da diversi anni.
Il programma ha avuto l’obiettivo di creare una nuova sensibilizzazione per il benessere psico fisico della persona seguendo strade nuove e alternative a quelle della medicina tradizionale: danza, omeopatia, massaggi, psicosomatica, sport e altro ancora. L’esperienza di Leggiero, neuropsichiatra, e di Cangiano, musicoterapeuta, ha portato in scena un lavoro che i due professionisti perfezionano da diversi anni, e che ormai si può dire concluso, visti gli esiti positivi dei primi esperimenti. Stiamo parlando della terapia musicale che attraverso la “somministrazione” contemporanea di onde sonore di diversa (e studiata) frequenza, accompagnano il cervello umano ad un progressivo rilassamento e benessere. “Un bell’ incontro ieri alla Biblioteca Comunale di Roma E. Morante, dove il dott. Leggiero e il musicista Cangiano ci hanno deliziato del loro intervento professionale facendo rimanere i presenti entusiasti e coinvolti nella ‘performance’. Sono le parole di Carlo Indiveri della Biblioteca E.Morante, che ha curato l’evento in cui si sono inserite le esperienze della Fraternitas Onlus e Musicamente.

L'intervento di Salvatore (Sally) Cangiano

Risultato che sancisce ancora una volta il valore “alternativo” di una nuova forma di cura della mente, che coadiuva e talvolta sostituisce i metodi classici finalizzati al rilassamento della psiche. Siamo di fronte ad una possibilità forse unica, in Provincia di Caserta, dove la musica (che Cangiano scrive appositamente) è in grado di curare le persone.

1 COMMENTO

  1. Gentile Prof.Ruggiero, qualora volesse approfondire in merito, può rivolgersi direttamente all’associazione Fraternitas Onlus (la trova su facebook)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.