Home Territorio Furto di una cisterna, denuncia per un 30enne di Piedimonte

Furto di una cisterna, denuncia per un 30enne di Piedimonte

543
0

Operazione sicurezza dei Carabinieri, dieci persone nei guai

Nell’ambito di una operazione predisposta dalla Compagnia Carabinieri di Piedimonte Matese, otto persone sono finite nei guai per reati che vanno dal furto aggravato al danneggiamento, dalle minacce alle lesioni personali, dal disturbo alla quiete pubblica ad altri reati contro la persona ed il patrimonio, e in materia di stupefacenti. Ad agire i militari delle Stazioni di Piedimonte, Alvignano, Capriati e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile.
A Piedimonte Matese, nei confronti di un 30enne del luogo, è scattata una denuncia per furto aggravato, l’uomo è stato riconosciuto quale autore del furto di una cisterna asportata all’interno della proprietà privata di una 70enne, in una zona a ridosso di San Potito Sannitico.
Sempre a Piedimonte, un 50enne del posto si è reso responsabile di minaccia aggravata e lesioni personali, in quanto per futili motivi ha prima minacciato e poi aggredito un suo vicino di casa provocandogli una contusione toracica. Ad Alvignano, un 48enne del posto è stato denunciato per il furto di una borsa contenente un cellulare, alcuni documenti e una discreta somma di denaro, asportata all’interno dell’abitazione della sua ex convivente. E sempre per furto in abitazione è finito nei guai un 28enne di Alvignano, riconosciuto infatti responsabile di furto commesso in un appartamento nella periferia cittadina alcuni mesi fà.
Ancora ad Alvignano, una 20enne del posto, è finita nei guai per danneggiamento aggravato, in quanto dopo una lite, con l’utilizzo di un oggetto contundente ha danneggiato l’autovettura di un 40enne del luogo, mentre una 60enne è finita nei guai per aver minacciato di morte una sua conoscente. Nei confronti del proprietario di un locale pubblico di Alvignano, 30enne del luogo, è scattata una denuncia per disturbo alla quiete pubblica e la proposta di sospensione della licenza, in quanto abusando di strumenti sonori e non impedendo continui schiamazzi notturni da parte degli avventori, dei quali alcuni sorpresi in evidente stato di ebrezza alcolica, causava un perdurante disturbo al riposo delle persone residenti.
Un 65enne di Capriati, è stato denunciato per danneggiamento aggravato, in quanto alla guida di un trattore causava gravi danni alla carrozzeria di una Fiat 600 condotta da una studentessa del luogo, tentando poi di darsi alla fuga poiché il suo mezzo era privo di copertura assicurativa. Infine un 50enne di Fontegreca è stato denunciato per aver minacciato di morte un 75enne del luogo, mentre nei confronti di un 39enne di Alife è stata avanzata la proposta per l’applicazione della misura di prevenzione dell’Avviso Orale di Pubblica Sicurezza, per furto, ricettazione e reati in materia di stupefacenti commessi nel recente passato.

(Fonte Comunicato stampa Compagni Carabinieri Piedimonte Matese) 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.