Home Arte e Cultura Reggia di Caserta: in mostra le foto di Cartier-Bresson

Reggia di Caserta: in mostra le foto di Cartier-Bresson

1187
0

Negli appartamenti storici 44 fotografie tra le più suggestive del grande maestro della fotografia in bianco e nero, esposte fino al 14 gennaio

Le immagini di uno dei più grandi fotografi del mondo entrano nella Reggia di Caserta, per la mostra “Henri Cartier-Bresson: immagini e parole” che si apre il primo novembre negli Appartamenti Storici, dove resterà fino al 14 gennaio. Organizzata dalla Soprintendenza per i beni architettonici paesaggistici storici artistici ed etnoantropologici per le province di Caserta e Benevento, in collaborazione con Civita, Contrasto, Magnum Photos e Fondation Cartier-Bresson.
L’esposizione presenta quarantaquattro fotografie tra le più suggestive del grande maestro della fotografia in bianco e nero, accompagnate dal commento di scrittori e intellettuali di tutto il mondo, tra i quali di Gae Aulenti, Alessandro Baricco, Emile Michel Cioran, Ernst Gombrich, Eric Hobsbwam, Jim Jarmusch, Milan Kundera, Artur Miller, Leonardo Sciascia, Saul Steinberg e Agnès Varda. 
E’ una selezione aggiornata con nuovi contributi rispetto al progetto nato qualche anno fa, quando un gruppo di amici ha pensato di festeggiare il compleanno di Henri Cartier-Bresson chiedendo a intellettuali, scrittori, critici, fotografi o anche semplicemente grandi amici del maestro della fotografia, di scegliere e commentare ognuno la sua immagine preferita tra le tante, immortali, scattate da Cartier-Bresson. Di qui la selezione esposta in mostra, capolavori unici accompagnate dalle parole affettuose e autorevoli di intellettuali e amici come Pierre Alechinsky, Ferdinando Scianna e molti altri ancora.
La mostra offre una panoramica sintetica ma esaustiva dell’opera di Henri Cartier-Bresson. Uno sguardo, il suo, sempre puntuale e profondo, attento e originale, sul mondo, i protagonisti, gli avvenimenti principali così come i piccoli, apparentemente insignificanti ma densi di vita, “attimi decisivi” che lui  –  e solo lui  –  riusciva a cogliere con la sua macchina fotografica quando, come affermava, si riesce a “mettere sulla stessa linea di mira il cuore, la mente e l’occhio”.
“Henri Cartier-Bresson: immagini e parole” rappresenta un’occasione unica per contemplare e comprendere Cartier-Bresson e, grazie ai commenti, per approfondire i temi legati alla fotografia: il suo potere comunicativo, le sue peculiarità stilistiche, il suo ruolo.

(da Repubblica.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.