Home Attualità Dal Mondo. La primavera araba tradita in Barhain

Dal Mondo. La primavera araba tradita in Barhain

594
0

 Parla Maryam Al Khawaja, vice presidente del centro per i diritti umani del Barhain

“Le proteste in corso in Bahrain per un paese più democratico non fanno notizia semplicemente perché la nostra rivoluzione non è conveniente. Non conviene ai paesi del Golfo perché la democrazia in Bahrain causerebbe problemi alle monarchie della penisola arabica; non conviene ai paesi occidentali perché il regime è un loro alleato”. Maryam Al Khawaja, a Roma per partecipare alla campagna di sensibilizzazione di Amnesty International “Io sono la voce”, a favore delle donne in Medio Oriente e in Nord Africa, racconta alla Misna delle aspirazioni di un popolo alla libertà e dei soprusi di un governo coperto da una sorta “di immunità internazionale” garantita dalla complicità dei grandi media.

L’articolo completo lo trovi qui

Fonte Misna (Missionary International Service News Agency)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.