Home Attualità Piedimonte Matese. Quattro arresti nell'operazione "Natale sicuro"

Piedimonte Matese. Quattro arresti nell'operazione "Natale sicuro"

584
0

La sera della vigilia in tre si rifiutano di pagare  in un bar del centro e minacciano il figlio del proprietario

Lavoro intenso per i Carabinieri della Compagnia di Piedimonte Matese durante le festività natalizie, in particolare per garantire la sicurezza ai cittadini e ai vacanzieri, e contrastare fenomeni di criminalità e di illegalità diffusa. I militari della locale Stazione e quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, nell’ambito dell’operazione denominata “Natale Sicuro”, hanno tratto in arresto in flagranza di reato, quattro persone, tutte residenti a Piedimonte Matese.
Per il reato di evasione, è finito in manette G. C., 34enne del posto, il quale è stato sorpreso la sera di Natale, dopo aver brindato all’interno di un locale pubblico insieme ad alcuni suoi amici, nonostante fosse sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, scaturita a seguito di una rapina a mano armata commessa a Miramare di Rimini la scorsa estate, ai danni di un turista, insieme a M. V., 28enne di Piedimonte Matese. Incurante della misura restrittiva, aveva pensato bene di trascorrere parte del Natale fuori dalla sua abitazione, ma non aveva fatto i conti con i Carabinieri che lo hanno beccato in flagranza di reato e trasferito nelle camere di sicurezza dell’Arma.

Movimentata anche la sera della vigilia, quando tre rumeni, I.R., 24enne, V.S., 25enne e A.T., 21enne, tutti residenti in via Scorciarini Coppola di Piedimonte, sono finiti in manette per insolvenza fraudolenta, minaccia aggravata, lesioni personali e danneggiamento. I tre, hanno causato dei veri e propri momenti di terrore, quando dopo essersi rifiutati di pagare il conto all’interno di un bar ubicato nelle vicinanza della centralissima Piazza Carmine, hanno prima minacciato di morte e poi aggredito il figlio minore della proprietaria, e poi si sono scagliati contro altre due persone che si trovavano all’ esterno del locale, procurandogli varie contusioni, per le quali sono stati costretti alle cure dei medici del pronto soccorso del locale Ospedale civile. Non contenti delle loro malefatte, hanno danneggiato un negozio di parrucchiere, tentando poi di darsi alla fuga, ma sono stati prontamente bloccati dai militari tempestivamente intervenuti sul posto. Così anche per loro sono scattate le manette e il trasferimento presso le camere di sicurezza dell’Arma.
Anche nei giorni che hanno preceduto il Natale, sono stati ottenuti importanti risultati nel contrasto al fenomeno della microcriminalità, con sedici persone nei cui confronti sono scattate denunce per vari reati, con il recupero di un ingente quantitativo di refurtiva e il sequestro di sostanze stupefacenti.

Comunicato Comando Provinciale Carabinieri

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.