Home Eventi Cai. Eccellenze e criticità della montagna in un convegno

Cai. Eccellenze e criticità della montagna in un convegno

655
0

Il 1 febbraio a Napoli, l’Italia Meridionale fa il punto della situazione

Il Club Alpino Italiano festeggia i suoi 150 anni. Si susseguono le manifestazioni in tutta Italia cosi come per i circoli del Sud. Per l’occasione, l’Area Centro Meridionale Insulare Cai e la Commissione TAM Campania (Tutela Ambiente Montano)  organizzano l’incontro «150 x 150° IL CAI E LA TUTELA DELL’AMBIENTE MONTANO: 150 CASI di Eccellenze e Criticità della Montagna Italiana».
Appuntamento previsto per venerdì 1 febbraio, dalle ore 19, presso il Circolo Ufficiali della Marina Militare (Via Cesario Console, 3 bis – Napoli). Il ruolo del CAI nell’ambito della TAM – come spiega il comunicato diffuso – nasce dall’urgenza di proteggere la natura montana dalle azioni sconsiderate dell’uomo, compito che non può essere delegato ai soli soci, ma deve diventare un mutuo convincimento per l’intera collettività.
Al convegno saranno presenti Francesco Musolino, Prefetto di Napoli, Goffredo Sottile, Vice Presidente Generale CAI, Miranda Bacchiani, Presidente della Commissione Centrale Tutela dell’Ambiente Montano (CCTAM), Anna Maria Martorano, Presidente Gruppo Regionale CAI Campania e Vincenzo Di Gironimo, Componente del Comitato Scientifico Centrale CAI.
Le relazioni saranno a cura di Agostino Esposito, Vice Presidente CCTAM-CAI (Le attività di Tutela della CCTAM), Simone Merola, Presidente Regionale della Commissione TAM della Campania (La Tuteladell’Ambiente Montano in Regione Campania), Maria Grazia Brusegan, Coordinatrice Nazionale del Progetto CAI 150×150° (Centocinquanta Eccellenze e Criticità della Montagna Italiana di Gli attori della tutela).
Le Sezioni CAI della Campania e del CMI presenteranno invece alcuni significativi casi di Tutela dell’Ambiente Montano che riguardano la Campania ed il Sud Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.