Home Attualità Alife. La replica di Avecone: "Sono problemi che tentiamo di risolvere ormai...

Alife. La replica di Avecone: "Sono problemi che tentiamo di risolvere ormai da tempo"

636
0

Il sindaco seda le proteste della minoranza

La Redazione – “Fino ad ora non siamo rimasti con le mani in mano” – ha replicato il Sindaco Giuseppe Avecone dopo la concitata mattinata che lo ha visto confrontarsi con genitori e cittadini a causa dei disagi arrecati alle scuole dopo la sospensione dell’energia elettrica. “Non è la prima volta che accade e non è la prima volta che riusciamo a contenere un problema di cui si sono rese protagoniste soprattutto le precedenti amministrazioni”. Il primo cittadino fa riferimento al debito contratto con Enel Energia già in passato, mentre al debito che coinvolge la sua maggioranza replica di aver già concordato i termini per il risarcimento delle quote all’Ente fornitore nella stessa giornata odierna “tanto che – ha spiegato – tra un’ora circa i nostri edifici riavranno la corrente mentre abbiamo già da gennaio avviato ogni pratica affinchè la gestione della corrente pubblica passi ad altro e più affidabile gestore”. Urge allora un passo indietro e il perchè di tanta lentezza “economica” da parte di Avecone e del suo gruppo. E’ lo stesso sindaco a spiegare di dover fare ogni giorno i conti con vecchi debiti, compresi quelli relativi alle mense scolastiche rimasti insoluti dall’amministrazione guidata da Maddalena Di Muccio e Roberto Vitelli. Un tema che per ALife continua ad essere una spina nel fianco seppur in occasione dell’ultimo consiglio comunale la Minoranza chiedeva un confronto sul tema che veniva immediatamente negato. Una accusa forte quella di Avecone che non teme confronti a quanto pare, a meno che la minoranza ponga in luce altre tessere di un mosaico che lentamente svelano per Alife un quadro non felice dal punto di vista dell’economia e soprattutto della visibilità sul territorio.
Il Sindaco risponde anche in merito alle richieste di messa in sicurezza degli edifici: “Quelle piccole condense e l’infiltrazione riscontrata in un’aula sono state già oggetto della nostra attenzione, ma le piogge delle ultime settimane hanno reso impossibile ogni tipo di intervento. Domani stesso, se le condizioni meteo lo consentiranno, faremo quanto dovuto”. A questo Giuseppe Avecone aggiunge la notizia che a breve l’intero edificio sarà oggetto di un’intera opera di restauro grazie al “recupero” di un finanziamento regionale pari a circa 500mila euro.
E se le piogge continuassero per altre 4 settimane? Quel secchio che raccoglie ormai da tempo l’acqua che gocciola dal solaio, potrebbe non contenerla più…

Leggi anche
https://www.clarusonline.it/2013/04/05/alife-scuole-e-strade-senza-corrente-insorgono-cittadini-e-minoranza-consiliare/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.