Home Eventi L'Aido di Piedimonte Matese festeggia la vita nel suo decimo anniversario

L'Aido di Piedimonte Matese festeggia la vita nel suo decimo anniversario

820
0

Il gruppo comunale Aido “Liberato Venditti” organizza quattro eventi in occasione del suo decimo anno dalla fondazione

La Redazione – Dieci anni da festeggiare per il gruppo comunale Aido “Liberato Venditti” di Piedimonte Matese, costituitosi nel 2003 nel centro matesino e attualmente tra i più attivi in Campania. Un anniversario che l’Associazione italiana donazione organi e tessuti vuole festeggiare non soltanto assieme ai suoi soci, ma con tutta la città, attraverso una rassegna di eventi che da questo mese sino a settembre celebreranno la gioia della vita, quella che l’Aido da sempre non perde mai di vista quale suo obiettivo e faro di ogni iniziativa. Lo ha sottolineato questo pomeriggio il presidente del gruppo piedimontese, e presidente Aido regionale, Guglielmo Venditti, durante un incontro con la stampa.

Un evento promosso dall’Aido nel 2010 a Sepicciano

Sono quattro le manifestazioni accomunate dal tema del “Dono”, tra sport, tempo libero, arte e teatro. Il 9 maggio, ore 9.30, avrà luogo nel campo sportivo di Sepicciano il “Primo Trofeo Aido”, torneo di calcio a quattro squadre candidato a diventare nei prossimi anni un appuntamento fisso per Piedimonte. Le squadre che si sfideranno dopodomani sono quelle della scuola media “Vitale”, della “Ventriglia”, della scuola media di Dragoni e quella di Formicola-Liberi.
Il 26 maggio, in mattinata, ci sarà la seconda edizione di “Bicincittà”, un giro cicloturistico per le strade cittadine aperto a tutti. Immersione nell’arte il 30 giugno in piazza Roma con “L’arte è un dono“: vari artisti si impegneranno a tradurre in arte il personale concetto di “dono”, devolvendo in beneficenza le opere prodotte. Salto a settembre per l’ultimo evento, un recital intitolato “La storia ha inizio”, un sunto recitato del vero senso di una donazione e un trapianto di organi.
Il nostro è un messaggio difficile da far passare perché viene frainteso, e spesso associato al tema triste della morte, quando invece tutta la nostra attività ruota intorno alla vita, quella donata agli altri”, dice il presidente Venditti commentando la refrattarietà di media e cittadini rispetto alla donazione degli organi, proprio perché facilmente associata, a torto, al tabù della decesso. E i dati statistici confermano il fenomeno collocando la Campania tra gli ultimi posti della classifica nazionale:  qui l’opposizione al trapianto tocca il 42% (dato in crescita negli ultimi anni), e il 53% della popolazione campana possiede scarsa conoscenza sul tema.
Con questo programma il gruppo comunale Aido “Liberato Venditti” prende a cuore quindi la volontà di far festa con gli amici, ma anche sensibilizzare in maniera gioiosa sul tema delle donazioni, puntando a farlo comprendere e a trasmetterlo come gesto di solidarietà verso gli altri che “moltiplica” la vita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.