Home Attualità Cure palliative e terapia del dolore

Cure palliative e terapia del dolore

916
0

Da maggio ad ottobre una mirata campagna informativa sul tema

Da oltre dieci anni è attiva sul territorio altocasertano una campagna di sensibilizzazione e formazione sulla Medicina del dolore e le cure palliative. Centro propulsore di tale percorso è l’Ospedale civile Ave Gratia Plena attraverso l’impegno e la professionalità del dr. Bernardo Di Matteo, medico anestesista, oggi vicino a molte famiglie che purtroppo vivono la triste esperienza accanto ai loro cari in stadi cronici della loro malattia.
E’ ancora scarsa sul territorio la conoscenza di determinate e specifiche terapie che il presidio ospedaliero intende invece diffondere e far conoscere perchè sul territorio si stabilisca la giusta collaborazione tra enti sociali e famiglie affinchè si facciano strada quei percorsi di cura alternativi quanto necessari. La prima occasione di “promozione” dell’argomento si inserisce nell’ambito delle manifestazioni culturali promosse dalla parrocchia di Santa Maria Maggiore in occasione dei festeggiamenti per il Patrono, San Marcellino: sabato, alle 20.30 nella chiesa omonima si terrà il convegno Cure palliative e terapia del dolore, a cura del dr. Di Matteo. Seguirà la mostra-esposizione dell’arredo funerario dell’800 e del ‘900. eccezionalmente saranno esposte per la venerazione le reliquie di San Giovan Giuseppe della Croce e la statua del Bambino Gesù che si animò davanti al Santo.
Durante il Convegno si esibirà il coro Vocis InCantum.
La campagna di sensibilizzazione al tema della Medicina del dolore confluirà nel V Convegno di Medicina del Dolore nell’Alto Casertano dal titolo Dinamiche assistenziali nelle Cure Palliative: la fase avanzata di malattia tra Ospedale e Domicilio in programma il prossimo 12 ottobre presso il Cotton Village di Piedimonte dove interverranno il prof.Arturo Cuomo e il prof.Francesco Paolo Casavola. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.