Home Attualità Don Puglisi beato

Don Puglisi beato

725
0

Eroe e martire di Brancaccio

Quasi 100mila fedeli hanno partecipato stamattina al Foro italico di Palermo alla cerimonia di beatificazione di padre Puglisi, il sacerdote di Brancaccio ucciso dalla mafia nel 1993. Decine i vescovi intervenuti, 750 i sacerdoti, 70 i diaconi, 1200 i volontari, tra cui 300 ministri straordinari che hanno distribuito l’eucaristia. A presiedere il rito è stato il cardinale Salvatore De Giorgi, delegato di Papa Francesco, che ne ha letto la lettera apostolica con cui don Puglisi è stato iscritto nel numero dei beati. Monsignor Vincenzo Bertolone, arcivescovo di Catanzaro-Squillace e postulatore della causa di beatificazione, ha illustrato ai presenti la vita del martire palermitano. Ad officiare la celebrazione eucaristica è stato l’arcivescovo di Palermo cardinale Paolo Romeo. “La mafia – ha sottolineato – uccise don Pino in odio alla sua fede che si faceva missione nel territorio. La Chiesa riconosce nella sua vita un modello da imitare; il suo martirio ci interpella a vincere ogni forma di male nel mondo. La mano assassina ha amplificato oltre lo spazio e il tempo la sua delicata voce sacerdotale, e lo ha donato, martire, non solo a Brancaccio ma al mondo intero”. Le spoglie mortali di padre Puglisi, in attesa della costruzione della nuova chiesa a Brancaccio, dove avranno la loro sede definitiva, sono state collocate nella cattedrale di Palermo, dove sono già esposte alla venerazione dei fedeli.
Continua a leggere… 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.