Home Territorio Grazie don Filippo!

Grazie don Filippo!

709
0

Don Emilio Salvatore, direttore del Centro Regionale Vocazioni, ricorda Mons. Strofaldi
Oggi pomeriggio alle 17.00 le esequie ad Ischia

vescovo-strofaldiPer chi ha avuto la possibilità di collaborare con Mons. Strofaldi, come è successo a me, negli anni in cui egli era Delegato della CEC per i il Clero, le Vocazioni e i Diaconi permanenti, è stata un’esperienza unica. Mons. Strofaldi aveva l’estro della napoletanità più verace: creativo, simpatico, uomo della battuta e della comunicazione, con la musica e con la parola, con il gesto generoso e lo sguardo fulmineo; ma aveva anche una fede profonda, una capacità organizzativa non indifferente, un grande senso strategico nelle scelte pastorali. Era inoltre capace di non prendersi troppo sul serio, di relativizzare ogni sforzo umano, sapendo che poi tutto dipende da Dio. Le vocazioni, uno dei suoi primi amori, in quanto già Rettore del Seminario Minore di Napoli, ritornavano tante volte nei suoi discorsi, nelle sue esortazioni verso gli altri sacerdoti della sua Diocesi e delle altre della Campania, con un senso però non nostalgico, ma realistico ed aperto al futuro, animato dalla fiducia in Dio e nei giovani e da un’autentica speranza cristiana.
Allo stesso modo ci ha testimoniato con la sua malattia, vissuta e raccontata, come se appartenesse ad un altro, l’amore a Gesù nel suo mistero di offerta totale sulla croce. Mons. Strofaldi era un prete-prete, un prete vero; un napoletano vero; un cristiano ed un uomo vero. Mentre dico queste cose lo immagino, magari mentre mangiamo con gli altri sacerdoti a Pompei, nel ristorante di fronte al Santuario, lo vedo sorridermi e farmi un cenno di assenso, a metà tra un moto di approvazione e una smorfia scanzonata.

Grazie di tutto, del sorriso, della testimonianza, della sofferenza e del canto!

Don Emilio Salvatore (fonte http://www.campaniavoc.it)

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.