Home Chiesa e Diocesi "Mons. Pietro Farina. Una parola ed un sorriso per tutti". La riconoscenza...

"Mons. Pietro Farina. Una parola ed un sorriso per tutti". La riconoscenza dell'Azione Cattolica di Alife-Caiazzo

759
0

Cristina Palumbo, presidente diocesano di Azione Cattolica, a nome del Consiglio, rivive gli anni della presenza di Farina in Diocesi e ricordandone l’impulso dato all’AC e alle altre associazioni laicali della Chiesa locale

Un solido Pastore. Così ci è sempre sembrato Mons. Farina, sia per la sua corporatura, sia per la sua forte determinazione nel portare avanti i suoi progetti. Così è stato nei dieci anni di episcopato nella nostra Diocesi, riorganizzando uffici di curia, valorizzando il ruolo delle parrocchia, prestando particolare cura al laicato, in modo particolare a quello rappresentato dall’Azione Cattolica.
mons. farina foto iEra riuscito a dare impulso non solo all’Azione Cattolica, ma anche alle altre associazioni laicali, costituendone di nuove in Diocesi e cercando di consolidare quelle già esistenti, premunendosi sempre di essere presente agli incontri e di curare la spiritualità del laicato. Amava inerpicarsi per sentieri di montagna, gettandosi a capofitto in imprese sempre nuove ed entusiasmanti, ma che costavano grande fatica. Ed era sempre aperto a idee e proposte che lo facevano continuamente rimettere in gioco.
L’Azione Cattolica diocesana gli è riconoscente non solo per la stabilità che dopo anni un po’ inquieti era riuscito a portare, ma anche per la costante vicinanza, che si esprimeva nella partecipazione a tutte le iniziative, ai consigli diocesani, agli incontri parrocchiali. E la sua era una vicinanza amorevole anche verso le singole persone. Una parola ed un sorriso per tutti. Un vero Pastore, che amava condurre le sue pecore, non disdegnando mai di cercare quella dispersa. Aveva pienamente aderito alle indicazioni che le norme del diritto canonico prevedono per l’impegno dei Vescovi, cercando di aver cura di ogni singolo fedele della Diocesi, specie di quelli più lontani e di quelli che non erano più vicini alla chiesa ed alla fede. Il dialogo, di cui si faceva sempre promotore, era la modalità preferita per risolvere conflitti e problemi. Il suo sguardo perlustrava nel profondo dell’animo, cercando di scovare quel talento che il Signore aveva seminato in ognuno, per spronare a farlo fruttificare mettendolo a servizio della chiesa e della società.
La nostra associazione, come tutta la Diocesi, nell’affidare la sua anima al Signore della vita, non può che non rendergli anche grazie per aver messo Mons. Farina alla nostra guida.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.