Home Chiesa e Diocesi Diocesi. Inizia oggi il percorso per genitori "Dalla religione alla fede"

Diocesi. Inizia oggi il percorso per genitori "Dalla religione alla fede"

1058
0

Appuntamento ogni domenica mattina per la parrocchia di San Nicola de’ Figulis. Nei prossimi giorni al via le attività anche in altri quattro paesi del territorio diocesano

Toccherà alla parrocchia di San Nicola de’ Figulis “inaugurare” il percorso di formazione riservato ai genitori dei ragazzi che frequentano la terza elementare, riservato per quest’anno a sole cinque parrocchie della Diocesi. Dalla religione alla fede: è questo il titolo dell’itinerario della durata di due anni riservato alle coppie di genitori delle parrocchie di Alvignano, San Marcello e Michele (Piedimonte), Santa Maria ad Nives (Castel Campagnano), San Pancrazio (Prata Sannita) e – come già citato – San Nicola dè Figulis (Caiazzo).
genitoriNon un itinerario come gli altri, ma un nuovo cammino che Mons. Valentino Di Cerbo ha proposto ad un’équipe di educatori, già con esperienza di attività pastorale, che avrà il compito di animare gli incontri dopo essersi formata per diversi mesi e aver programmato specifiche attività. A capo dell’équipe, don Luciano Meddi, catecheta, docente presso la Pontificia Facoltà Urbaniana, che insieme ad essa ha messo a punto – dopo un’analisi attenta e precisa sull’identità dei battezzati delle nostre parrocchie – un itinerario che tiene conto della religiosità del territorio e della necessità di una fede matura e consapevole.
L’itinerario, non vuole solo “educare”, ma stimolare gli adulti a nuove assunzioni di responsabilità nella Chiesa, come catechisti, educatori, ministri dell’Eucarestia, animatori liturgici.
Il progetto prende le mosse dall’idea continuamente rilanciata dal Vescovo e proposta con azioni concrete come queste, di una Chiesa di partecipazione, che vive l’esperienza della comunione trasformandola in segni che incarnano la presenza di Cristo tra gli uomini.
Puntare sulle famiglie, in particolare sui genitori, perché la formazione dei figli – soprattutto nel percorso di accompagnamento verso il sacramento della Comunione – non rimanga solo un episodio felice e originale nella vita dei ragazzi, ma il seme che, curato amorevolmente con premura e dedizione costante, porti “frutto a suo tempo”.
Cercano testimoni autentici, i giovani di oggi, soprattutto nei volti e nelle azioni degli adulti che gli sono accanto, quindi dei genitori per primi. Un sogno che rimane talvolta sepolto e inespresso nel cuore di tanti che affrontano la fanciullezza e l’adolescenza senza precisi punti di riferimento, in attesa che una mano adulta li conduca lungo il cammino della vita.
Maturare nuove certezze e nuove speranze, riscoprire la fede di Gesù, quindi l’aspetto più profondo e autentico dell’esperienza cristiana, accogliere ogni giorno la sfida che il mondo continuamente rilancia e che chiede sulla scena uomini e donne coraggiosi e maturi, responsabili e all’altezza delle sfide di questo tempo: pensa al futuro la Chiesa di Alife-Caiazzo, con lo sguardo ai più giovani e la mano tesa verso gli adulti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.