Home Chiesa e Diocesi Filippine. Il disastro del tifone Haiyan

Filippine. Il disastro del tifone Haiyan

695
0

“Il più forte e devastante tifone che abbia mai colpito il Paese”. Queste le parole del direttore di Caritas Filippine-Nassa, padre Gariguez

tifone_haiyan_filippine_03La Redazione – Un’altra catastrofe si è abbattuta sul continente asiatico, devastando interi villaggi delle Filippine con uno dei tifoni più violenti della storia, il tifone Haiyan. Nonostante molti centri non siano stati ancora raggiunti, la stima è di diecimila morti nella sola città di Tacloban, capoluogo della provincia di Leyte, altri 300 nell’isola si Samar dove inoltre risultano disperse circa 2.000 persone. E’ un’ecatombe.
L’Unicef rivela che il 40% delle persone coinvolte sono bambini e ragazzi al di sotto dei 18 anni.
Sono iniziate purtroppo anche razzie e saccheggi di case e negozi per fare scorta: non è giusto ma la fame incombe.
Tutto il mondo si sta adoperando per apportare aiuti all’arcipelago ormai in ginocchio. Il Presidente della Commissione UE, José Manuel Barroso, ha espresso parole di cordoglio per le vittime ed ha anche annunciato l’invio di una squadra in supporto alle autorità filippine e la disponibilità immediata ad aiuti e assistenza. Anche il Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (Pam)  è pronto a fornire tutto il sostegno possibile al Governo di Manila.
Preghiere, pensieri ed azioni precise arrivano pure dalla Chiesa. Ieri il Papa dopo l’Angelus  ha invitato i fedeli a stare vicini alla popolazione filippina, alla sua religione e a “Pregare in silenzio per questi nostri fratelli e sorelle e far giungere ad essi anche il nostro aiuto concreto”. Alle parole del Pontefice si è subito aggiunto lo stanziamento disposto dalla Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana (Cei) di 3 milioni di euro dai fondi derivanti dall’Otto per Mille, da destinarsi alla prima emergenza per le vittime e i danni causati dal tifone Haiyan.
Un altro grande aiuto sta arrivando dalla Caritas Italiana, che ha già stanziato 100.000 euro.  Padre Edwin Gariguez, direttore di Caritas Filippine-Nassa, ha dichiarato che “Haiyan è il più forte e devastante tifone che abbia mai colpito il Paese. Caritas Filippine, col supporto della rete Caritas, sta inviando localmente ulteriori aiuti umanitari e operatori specializzati, oltre a quelli già attivi, per raggiungere le zone più gravemente colpite e più remote”. Migliaia di persone sono già state ospitate presso istituti, parrocchie e strutture Caritas, e ad altre 8.000 persone verranno forniti brevemente generi di prima necessità. Caritas italiana è attiva da decenni nelle Filippine, in particolare nell’ambito delle ricorrenti emergenze naturali, come terremoti, alluvioni, frane, tempeste e tifoni tropicali. L’intervento si realizza a supporto di Caritas Filippine e in collaborazione con altre realtà locali, lavorando anche nella ricostruzione e nelle fasi successive.

Per sostenere gli interventi in corso: www.caritasitaliana.it.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.