Home Arte e Cultura Piedimonte Matese. Alla scoperta dei paesaggi alifano-matesini dipinti da Hackert

Piedimonte Matese. Alla scoperta dei paesaggi alifano-matesini dipinti da Hackert

1044
0

A breve la presentazione del libro di Francesco Comparone “Vedute del Matese – J. Philipp Hackert e R. Colt Hoare a Piedimonte (1790-1805)”, promosso e finanziato dalla Banca Capasso

Giovanna Corsale – Ancora una volta la Banca Capasso Antonio si fa promotrice della cultura nel territorio altocasertano, sponsorizzando il libro scritto da Francesco Comparone.
“Vedute del Matese – J. Philipp Hackert e R. Colt Hoare a Piedimonte (1790-1805)”, questo il titolo dell’opera, mette in luce due colpi d’occhio sulla dimensione paesaggisitica alifano-matesina, e riscopre l’itinerario che i due artisti seguirono nella Valle Alifana. Quelli di Hackert e Hoare rappresentano difatti due diversi sguardi gettati sulle bellezze naturali appartenenti al territorio, frutto dei viaggi compiuti dai due artisti alla volta di questa fetta del casertano.
Alcuni dipinti realizzati da Hackert ritraggono particolari della città di Caserta, mentre in altri sono riprodotti paesaggi campestri, che il pittore ebbe modo di ammirare durante la sua permanenza presso la corte di Ferdinando IV di Napoli.
Hoare, invece, scrittore e viaggiatore inglese, nel 1790 partì in direzione Sud Italia, spingendosi fino a Piedimonte d’Alife. Giunto nell’area matesina potè finalmente confrontarsi con la famosa Sorgente e con il Vallone dell’Inferno, due inauditi esempi di natura sublime.
L’Auditorium Comunale di Piedimonte Matese ospiterà la presentazione del libro di Comparone il prossimo 17 maggio alle 18.30. Senza dubbio, sarà un’occasione unica nella quale verrà data attenzione ad una terra dotata di raro fascino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.