Home Arte e Cultura Castello Del Matese / Bitonto. In un libro il racconto della devozione...

Castello Del Matese / Bitonto. In un libro il racconto della devozione comune per i Santi Medici

1514
0

Lunedì alle 11.00, in diretta sul canale digitale 660 (PuntoTv) sarà trasmessa la messa dalla Basilica dei Santi Medici in Bitonto. Per l’occasione sarà dedicato uno spazio al libro di Giuseppe Cannito

La Redazione – Esce il libro I Santi Medici Cosma e Damiano. La storia, il culto, i miracoli, l’iconografia. Si tratta dell’ultimo libro del teologo Giuseppe Cannito di Bitonto, risultato di numerose ricerche e studi su una devozione religiosa (che è storia, arte, cultura) che vanta decenni di storia e radicati sentimenti in più parti del mondo. Ed è proprio Bitonto, in Puglia, ad essere fucina di iniziative culturali e religiose intorno alla figura dei due Santi. Sul nostro territorio la devozione per Cosma e Damiano è fortemente sentita a Castello del Matese: qui nel 2013 si è tenuta una conferenza sulle figure dei santi – organizzata dal parroco don Antonio Rinaldi – dove ha relazionato lo stesso professore Cannito. Successivamente (21 novembre 2013) la comunità di Castello si è recata in pellegrinaggio a Bitonto per sancire un gemellaggio religioso tra i due comuni.
libro cannitoIl libro che verrà presentato lunedì 8 dicembre a Bitonto riporta, tra gli altri, anche due pagine dedicate ai due eventi appena citati che riguardano il nostro comune matesino. Ne riportiamo un breve passaggio: “Riportiamo un altro gemellaggio religioso, avvenuto con il paese di Castello del Matese, in provincia di Caserta, luogo di devozione reso ai Santi Medici Cosma e Damiano anche dai paesi limitrofi, questo paese è un centro turistico a motivo di una manifestazione medievale denominata: La Giostra, conosciuta in tutta la regione Campania. Il culto a Castello del Matese fu portato dal vescovo mons. Pier Paolo dei Medici (1639-1656), un uomo della casata della famiglia dei Medici di Firenze, il quale donò la reliquia di San Cosma e fece costruire un magnifico altare in stile barocco, dando origine alla devozione ai Santi Medici”. Il volume tuttavia si arricchisce di una vera e propria novità: un capitolo sull’iconografia,  che è uno degli aspetti molto vivi nella devozione per i due santi. Segue la cronaca dei gemellaggi; poi gli eventi ecumenici realizzati nel segno della devozione condivisa tra Oriente e Occidente; in ultimo sono riportati gli eventi speciali come i premi di cui è stato insignito don Ciccio Savino, rettore della Basilica dei Santi Medici di Bitonto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.