Home Chiesa e Diocesi I Sindaci in Cattedrale per il Te Deum di fine anno e...

I Sindaci in Cattedrale per il Te Deum di fine anno e il Messaggio di Pace del 1 gennaio

637
0

I Sindaci, le Autorità civili e militari, parteciperanno alla messa di fine anno ricevendo dal Vescovo Di Cerbo il Messaggio di Papa Francesco per la XLVIII Giornata Mondiale della Pace

La Redazione – Ritorna il consueto appuntamento di fine anno in Cattedrale. Come da tradizione, il 31 dicembre, il Vescovo diocesano lo riserva ad un messaggio rivolto ai Sindaci del territorio diocesano, alle autorità civili e militari locali, a partire dal tema della Giornata Mondiale della Pace, che la Chiesa celebra ogni 1 gennaio, rivolgendolo al mondo intero, ma in particolare ai capi delle Nazioni.
Anche quest’anno Mons. Valentino Di Cerbo celebrerà l’ultima messa del 2014 in Cattedrale, alle ore 17.00, cui seguirà il canto del Te Deum, la preghiera di ringraziamento che la Chiesa rivolge a Dio, in particolare in questa data, per i benefici e il cammino compiuto. Ma la preghiera di domani sera sarà anche un grido di speranza, richiesta di aiuto di quanti affidano al Signore la propria famiglia, il lavoro, il futuro.
Il messaggio della prossima Giornata Mondiale della Pace, che il Vescovo consegnerà nelle mani della autorità presenti, ha come titolo Non più schiavi ma fratelli guarda più in generale al tema della fraternità “quale vincolo fondante della vita familiare e basamento della vita sociale” se generata dalla conversione a Cristo.
Tra le righe del messaggio del Papa emerge la riflessione sulla schiavitù di ieri e di oggi, ma in particolare l’invito a combatterla: migranti, prostituzione, povertà, corruzione, mafia sono le “provocazioni” di Francesco: tra le sue parole non sarà difficile riflettere sul valore della dignità umana che inizia dai piccoli contesti sociali e politici di “casa nostra”.

Leggi il Messaggio di Papa Francesco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.