Home Territorio L’ente Parco del Matese punta a qualificare la ristorazione locale

L’ente Parco del Matese punta a qualificare la ristorazione locale

867
0

Il Parco del Matese sigla un accordo con l’Isituto Agrario e l’Alberghiero al fine di definire la filiera tra produttori e trasformatori

Istituto Alberghiero Piedimonte Matese_Parco Regionale del Matese2
I giovani dell’Istituto alberghiero di Piedimonte Matese

Il Parco Regionale del Matese ha siglato un accordo con l’Istituto alberghiero Ipasart E. V. Cappello e l’Istituto Agrario Ita A. Scorciarini Coppola di Piedimonte Matese definendo un programma per la realizzazione di una filiera tra produttori locali, produzioni manufatturiere agroalimentari e pubblici servizi. Lo scopo è quello di qualificare i ristoranti locali, promuovere l’educazione alimentare ed ambientale, ma in particolare, valorizzare le produzioni del Matese.
Il progetto tra l’Ente e i due Istituti scolastici si chiama Enogastronomia e sviluppo locale nel Parco regionale del Matese; tra i suoi obiettivi: mantenere attiva e vitale la rete dei ristoranti e delle trattorie matesine sviluppandone le potenzialità; offrire alle imprese agricole e manifatturiere agroalimentari reti di negozio di vicinato e pubblici servizi fortemente connotate da caratteri di tipicità locale; arricchire l’offerta territoriale con prodotti ed iniziative legati alle tradizioni, offrendo l’opportunità di conoscere le particolarità del territorio anche da punto di vista delle produzioni agroalimentari ed artigianali che siano in grado di promuovere le zone di origine; attrarre la capacità di spesa turistica; sviluppare strategie di marketing territoriale per assumere comportamenti attivi, propositivi nei confronti della domanda potenziale; creare occasioni concrete di cooperazione tra associazioni agricole, del commercio, del turismo, dell’artigianato e micro e piccola impresa e dei consumatori; sviluppare azioni di educazione alimentare; diffondere la conoscenza, storica e culturale, della civiltà della cucina, dei sapori e dei prodotti tipici matesini; selezionare e qualificare gli eventi delle Sagre e delle Fiere tipiche della tradizione matesina in rapporto alle stagionalità dei prodotti tipici.
A queste azioni si aggiunge la formazione professionale di 100 ore riservata a 30 operatori della ristorazione le cui attività ricadono nel territorio del Parco: per il momento è stata inoltrata formale richiesta di organizzazione dei lavori all’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.