Home Scuola Piedimonte Matese. Liceo “Galilei”, un istituto all’avanguardia. La parola alla Dirigente Bernarda...

Piedimonte Matese. Liceo “Galilei”, un istituto all’avanguardia. La parola alla Dirigente Bernarda De Girolamo

2258
0

Percorsi formativi per alunni e docenti, apertura culturale e gemellaggi con istituti esteri: sono questi i punti di forza delle iniziative sposate dal liceo

Giovanna Corsale – Il Liceo Statale “G. Galilei” di Piedimonte Matese dimostra sempre più di essere al passo coi tempi, grazie ad una ricca e variegata offerta formativa messa a disposizione degli alunni.
L’istituto comprende diversi indirizzi di studio: Liceo Classico, Liceo Scientifico, Liceo Scientifico – Scienze Applicate, Liceo Artistico – Architettura e ambiente, Liceo Artistico – Arti figurative, Liceo Linguistico e Liceo Musicale, new entry a partire dal prossimo anno. Inoltre, presso il liceo vengono svolti corsi ECDL per il conseguimento della Patente Europea anche per esterni.
Pur nascendo come Liceo Classico, negli anni è stato l’indirizzo scientifico a prevalere in termini numerici, dato l’aumento delle richieste di iscrizione. Senza dimenticare le proprie origini, il complesso scolastico piedimontese ha tutte le carte in regola per essere considerato un liceo all’avanguardia, come tiene a precisare la Dirigente, Bernarda De Girolamo, la quale ci ha resi partecipi di alcuni progetti pensati per fronteggiare le condizioni difficili imposte dal mondo del lavoro.Liceo-Statale-Galileo-Galilei_Bernarda-De-Girolamo
Ai ragazzi del liceo verrà concesso di svolgere un periodo di stage in diversi Paesi esteri in programma per la fine dell’anno scolastico in corso. Per tre settimane gli alunni selezionati potranno mettersi in gioco nel settore delle Energie Rinnovabili, saggiando così le loro conoscenze teoriche, principalmente negli ambiti delle Scienze, della Fisica e della Matematica, e nel contempo sperimentando le proprie abilità pratiche. “A questa iniziativa” prosegue la dirigente, “si aggiungono tre progetti Erasmus: il K1 destinato ai docenti, che implica uno scambio di conoscenze con istituti di altri Paesi sostenuto dalla Comunità Europea; il K2 riservato a studenti e docenti, che si fonda sul partenariato di Germania, Finlandia, Portogallo ed Estonia e prevede due anni di ospitalità reciproca; infine, un programma di formazione e approfondimento per il dirigente e il suo staff”.
Se di trasformazione si vuol parlare, però, essa deve partire dal corpo docente e a tal proposito la Dirigente De Girolamo si è espressa con fierezza a proposito del “gemellaggio” tra Liceo “Galilei”, Istituto “De Franchis” e Istituto “Manfredi Bosco”: “le tre scuole condividono il percorso di approfondimento denominato Indicazione e modelli sperimentali per una buona scuola, al fine di cercare nuove modalità e strategie di valutazione”, il tutto con la supervisione del Comitato scientifico guidato dal prof. Carlo Petracca.Liceo-Statale-Galileo-Galilei
Il “cambiamento epocale”, e quindi l’ammodernamento del sistema scolastico italiano, diventerà effettivo solo quando docenti e studenti avranno a disposizione strumenti adatti a leggere le nuove realtà sociali e lavorative, perché solo in questo modo si permetterà ai giovani di mettere a frutto intelligenza e creatività.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.