Home Arte e Cultura Almanacco Caiazzo 2014, un anno di eventi e ricordi

Almanacco Caiazzo 2014, un anno di eventi e ricordi

716
0

Storie di vita, cronache e talenti nell’opera curata dal prof. Tonino Sgueglia

Giovanna Corsale – Ancora un tributo alla città di Caiazzo e alla sua cultura. Si tratta dell’Almanacco Caiazzo 2014, curato dal prof. Tonino Sgueglia, frutto di un impegno che dura da vent’anni e di una devozione alla propria terra senza eguali.
Il volume gode del patrocinio della Provincia di Caserta, del Comune di Caiazzo, dell’Associazione Storica del Caiatino, dell’Associazione fotografica Elvira Puorto, della Pro loco Caiazzo e del Centro di Promozione Culturale ed è corredato da immagini che rievocano eventi e persone del posto che hanno contribuito a dare lustro alla città anche aldilà dei suoi confini.
I contenuti dell’Almanacco sono introdotti dall’emero-elogio del prof. Michele Francipane, che celebra i vent’anni portati bene di un’opera che è molto più di un semplice diario. Nelle sue pagine, infatti, si condensano storie e vicende che incarnano lo spirito caiatino, colto nella varietà delle sue manifestazioni. Ai giovani e alla tenace volontà di affermare il proprio talento il prof. Sgueglia dedica un ampio spazio, dal 2° posto ottenuto dal C.S.C. “allievi” nel campionato di calcio di categoria al 4° posto delle ragazze under 14 di pallavolo alle finali regionali che si sono disputate ad Ariano Irpino.
Nella ricostruzione certosina operata dal professore non poteva mancare un’attenzione speciale agli eventi religiosi. L’ingresso in Cattedrale del nuovo parroco, don Antonio Di Lorenzo, dopo il cinquantennio di don Antonio Chichierchia, viene accolto con entusiasmo dai fedeli caiatini. Calore e coesione accompagnano la festa in onore del Santo Patrono (29 ottobre), giorno in cui la comunità si stringe intorno alla sua icona affidandole preoccupazioni e speranze.
raffaele marcielloL’orgoglio dei tifosi caiatini di Formula 1 è tutto concentrato in un nome, quello di Lello Marciello, il quale nel mese di novembre ha potuto debuttare sulla sua Ferrari sul circuito di Abu Dhabi. Lello è ora il terzo pilota ufficiale della Ferrari in F1.
Intenso e toccante è il ricordo di persone e realtà le quali hanno marchiato a fuoco l’identità di Caiazzo e dei suoi abitanti. Solo per ricordarne alcuni: Carmela Jovinelli, ultima figlia di Giuseppe; Dieter Wagner, fautore del gemellaggio Caiazzo-Ochtendung e primo presidente dell’Associazione Amici di Caiazzo; Francesco Maioriello, fotografo e musicista, e così via.
Oggi Caiazzo, grazie al sostegno di amministratori, associazioni ed enti molto attivi sul territorio, è interessata a farsi conoscere sempre più, facendo leva sulle eccellenze di cui dispone. Si pensi alla pizza del maestro Franco Pepe, alla quale il prof. Sgueglia non poteva non fare riferimento, che è tra le proposte presenti all’Expò di Milano.
L’Almanacco nel tempo ha mantenuto l’intenzione di custodire l’anima di Caiazzo, e in ciò il comitato redazionale è riuscito ancora una volta a cogliere nel segno. Un riconoscimento speciale va al prof. Tonino Sgueglia, il quale assicura di continuare a mettere al servizio dei collaboratori esperienza e conoscenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.