Home Chiesa e Diocesi Diocesi. I sacerdoti di Alife-Caiazzo si preparano alla Pasqua con Padre Ermes...

Diocesi. I sacerdoti di Alife-Caiazzo si preparano alla Pasqua con Padre Ermes Ronchi

1309
0

“Gesù Cristo? L’affare migliore della mia vita”

Padre-Ermes-RonchiLa Redazione – Si sono conclusi i tre giorni di Esercizi Spirituali per i Sacerdoti della Diocesi di Alife-Caiazzo che, insieme al Vescovo Valentino Di Cerbo, presso il Santuario di Santa Maria Occorrevole, hanno dedicato le loro giornate alla preghiera e alla comunione fraterna.
La guida, padre Ermes Ronchi osm, ha condotto i presenti in un cammino interiore partito dall’accostare le proprie labbra alle sorgenti del cuore che, passando dall’esperienza di Gesù Cristo come Colui che ci vuole e ci fa felici è approdato all’invito a riflettere sull’importanza di vivere e scrivere la propria storia con Dio. Le riflessioni di p. Ermes hanno guidato i Sacerdoti ad analizzare l’immagine che si ha di Dio e a fare esperienza di un Dio che è Dio della vita, che guarda al futuro possibile più che al passato certo, che scommette sull’uomo più di quanto l’uomo creda in sé stesso, che ama come una madre, con viscere di misericordia, e libera l’uomo come un padre che proietta i suoi figli nella vita; un Dio che si fida dell’uomo e, nel fidarsi, genera vita.
ermes ronchi_preti_4“Con Dio c’è sempre un ‘poi’, un ‘dopo’. Egli non accetta che venga meno la speranza; non può accettare che i sogni legati alla nostra vocazione siano offuscati dalle ombre dei nostri fallimenti”. Questa una delle riflessioni centrali di p. Ermes. Un invito alla speranza, al futuro, alla fiducia. “Nel deserto che ci circonda dobbiamo creare delle oasi di fiducia, oasi che devono invadere il deserto e farlo fiorire, concedere una nuova primavera, perché una nuova primavera è sempre possibile, perché Dio non smette di scommettere su di te”.
Tra le indicazioni più forti che p. Ermes ha dato ai presbiteri, un preciso riferimento alla Chiesa che, nel tempo, ha impoverito Dio riducendolo al ‘Dio ragioniere’, che ci aspetta al varco. C’è urgente bisogno di ridare a Dio il suo vero volto, di ridare alla fede delle personeronchi_preti_3 l’essenza originaria ovvero ‘ristabilire una storia con Dio’ ma … solo in questo modo, solo se si conosce realmente il dono di Dio, possiamo sedere ai pozzi nel deserto della storia e lì dare da bere la speranza.
“Solo se veramente abbiamo conosciuto Cristo, solo se veramente abbiamo incontrato Dio e abbiamo sperimentato il suo scommettere su di noi sempre e comunque, solo se questo è avvenuto riesci a seguirlo, e, nel seguirlo, a testimoniare che seguire Lui, seguire Cristo è stato l’affare migliore della mia vita”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.