Home Scuola Caiazzo. La Diocesi di Alife-Caiazzo assegna 20 borse di studio tramite la...

Caiazzo. La Diocesi di Alife-Caiazzo assegna 20 borse di studio tramite la Fondazione Mormile

1098
0

La Fondazione Mormile, per volontà testamentaria del sacerdote di Caiazzo, punta sui giovani e incoraggia il loro percorso di studi

La Redazione – Sono state consegnate sabato 14 marzo le 20 borse di studio della Fondazione Mormile – Casa dello Studente ad altrettanti giovani di Caiazzo, 10 frequentanti la I media, 10 il I superiore, in merito al profitto del precedente anno scolastico. La Fondazione di cui è presidente il vescovo Mons. Valentino Di Cerbo, ha assunto l’impegno, già dallo scorso anno (in quella occasione vennero assegnate 10 borse), di proseguire l’azione sociale di don Gregorio Mormile (sacerdote caiatino), che in vita fu promotore di cultura e di valori, soprattutto a favore di giovani meno abbienti.
diocesi alife-caiazzo_fondazione mormile_2“Fare giustizia, incoraggiare chi crede nel proprio futuro, potenziare le capacità dei giovani di questa terra, dare fiducia alle aspettative” così Mons. Valentino Di Cerbo ha riassunto il significato dell’impegno sociale che la Diocesi intende portare avanti tramite la Fondazione, che attraverso questo impegno guarda ai ragazzi meritevoli dal punto di vista del profitto, ma anche bisognosi di un piccolo sostegno economico.
L’assegnazione dei premi si è svolta presso la Scuola media A. A. Caiatino alla presenza degli studenti premiati e delle rispettive famiglie, di numerosi compagni di classe. A presiedere la cerimonia, oltre al Vescovo, anche don Arnaldo Ricciuto, direttore della Caritas diocesana; Cecilia Cusiano, dirigente scolastico; Michele Fiorario, maresciallo Stazione Carabinieri Caiazzo; Mons. Giovanni Fusco, don Antonio Di Lorenzo, Don Jean Libog, sacerdoti di Caiazzo.
“La carità è un gioco di squadra, e si realizza insieme, ognuno offrendo quello che può. Non si tratta di donare il superfluo o ciò che non si ha: la prima carità si compie con gesti di amore e di vicinanza”. Le parole di don Arnaldo Ricciuto, guardando alle tante realtà “bisognose” del nostro territorio che la Caritas diocesana sta monitorando in maniera discreta e attenta. Dignità, riconoscenza, sorriso, spensieratezza: tutto questo descrive i 20 ragazzi che si sono avvicendati per ricevere il premio.
Al termine della cerimonia, l’orchestra degli alunni della scuola media ad indirizzo musicale – guidata dai docenti Fernando Ciaramella, Tina De Felice, Tiziana Romanella, Vincenzo Cioffi, Antonella Pietrangiolillo – si è esibita di fronte al pubblico entusiasta, anticipando solo qualche composizione in programma per la festa di fine anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.