Home Territorio Ecco Clarus di aprile. La Chiesa, guida concreta per le comunità e...

Ecco Clarus di aprile. La Chiesa, guida concreta per le comunità e i singoli

492
0

Le comunità religiose, manifestazioni della Chiesa italiana, rappresentano luoghi di confronto e di crescita, i quali, se coltivati, possono incentivare uno sviluppo “democratico” del Paese

La Redazione – Ad introdurre i contenuti di Clarus di questo mese è una riflessione sul concetto di Democrazia, in riferimento alle condizioni socio-culturali dell’Italia e della Campania nello specifico, chiamata al voto nelle prossime Elezioni Regionali, concetto che ha bisogno di essere recuperato nella sua accezione valoriale.
Di particolare interesse l’approfondimento tecnico e storico, curato da Mons. Alfonso Caso, sul Sostentamento del Clero e sull’Otto per mille, anticipato da alcune precisazioni sul corretto modo di considerare la Chiesa: essa è sì uno “strumento”, ma tutt’altro che astratto, in quanto necessita di forze umane per annunciare il Vangelo.copertina aprile n4
Clarus continua a seguire la Visita pastorale di Mons. Di Cerbo, dedicando il numero di aprile all’incontro con i fedeli della Forania di Ailano e ripercorrendo i temi salienti toccati dal vescovo dall’inizio fino ad oggi.
A conclusione del Concorso letterario Un giorno ho incontrato…, promosso dalla Biblioteca diocesana San Tommaso d’Aquino, alcune pagine che ripropongono le storie arrivate in finale, eco di sentimenti, stati d’animo ed esperienze umane.
Come preannunciato, il nostro magazine seguirà l’evento nazionale al quale la Chiesa italiana si sta preparando, il V Convegno Ecclesiale (Firenze, 9 – 13 novembre 2015), verbo dopo verbo. Cosa significa “uscire” per il cristiano? Su questo aspetto ci aiuta a riflettere Cristina Palumbo, presidente diocesano Azione Cattolica.
Tanti e diversi sono gli episodi di cronaca che anche questo mese permettono una maggiore vicinanza all’attualità del nostro territorio.
A seguire, la rubrica Storie di piccoli successi, che questa volta vede protagonista suor Carla, monaca benedettina di origine napoletana, che da cinquant’anni svolge la sua professione nel monastero di Piedimonte Matese.
In chiusura, uno speciale sul Festival della Parola, evento realizzato dalla Diocesi di Alife-Caiazzo, con i protagonisti, gli argomenti e i luoghi in cui si terranno gli eventi, dall’8 maggio al 14 giugno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.