Home Arte e Cultura Alvignano. I 500 anni di storia del Santuario dell’Annunziata. Venerdì il convegno

Alvignano. I 500 anni di storia del Santuario dell’Annunziata. Venerdì il convegno

1264
0

Un incontro sulla storia e la religiosità diffusa nel ‘500 ad Alvignano. Notizie inedite su un luogo caro agli alvignanesi

La Redazione – Il 2014 è stato per la comunità ecclesiale di Alvignano un anno speciale di grazia, ha vissuto infatti un anno mariano indetto in occasione del V centenario di fondazione del Santuario dell’Addolorata.
WEB-MANIFESTO-livelli-UNITISeppur al termine dell’anno, dopo diverse iniziative per ricordare questi 500 anni trascorsi, è stato organizzato il convegno Santuario dell’Addolorata – 500 anni di storia, in programma venerdì 22 maggio alle 18.00, in cui verranno presentate inedite scoperte tratte da significativi documenti che riguardano la storia di questo edificio tanto caro agli alvignanesi (clicca sulla locandina per leggere il programma).
Era il 31 gennaio 1514 quando papa Leone X concedeva all’università di Alvignano di costruire una chiesa da dedicare all’Annunciazione di Maria con annesso ospizio per i poveri e i pellegrini.
Per mezzo del costante e sentito affetto degli alvignanesi verso il culto all’Addolorata il santuario venne dedicato proprio alla Vergine Addolorata, tutt’oggi venerata in questo luogo.
Questa chiesa ha attraversato cinque secoli subendo rifacimenti non solo nelle strutture portanti ma anche nello stile. Purtroppo attualmente lo si vede ridotto in uno stato a dir poco indecoroso: il transetto e l’ampia cupola puntellati a causa di pericolose lesioni ne alterano pesantemente la fruibilità sia dal punto di vista liturgico che estetico. Nel XX secolo l’edificio si è arricchito di privilegi spirituali che sicuramente hanno contribuito ad una elevata sensibilità religiosa dei fedeli come la concessione dell’indulgenza in particolari occasioni e condizioni.
Attualmente la proprietà è del Comune di Alvignano che seppur con lentezza ha rassicurato i cittadini sulla disponibilità nel reperire fondi idonei per un suo recupero artistico e funzionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.