Home Un verso un pensiero Giuseppe Ungaretti. Dannazione

Giuseppe Ungaretti. Dannazione

1692
0

Chiuso tra cose mortali

 (anche il cielo stellato finirà)

perché bramo Dio?

L’orrore della guerra spinge il poeta – soldato a riflettere
sull’effimerità della condizione umana.
Mai come ora egli è convinto che anche il cielo stellato, quanto di
più bello ci sia da ammirare, avrà fine.
In questi attimi l’unico desiderio rincuorante è Dio

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.