Home Chiesa e Diocesi Papa Francesco a Torino. Ai lavoratori “Mettere a disposizione dati e risorse,...

Papa Francesco a Torino. Ai lavoratori “Mettere a disposizione dati e risorse, nella prospettiva del fare insieme”

700
0

Dopo l’arrivo a Torino, Papa Bergoglio fa tappa in Piazzetta Reale. Qui, in presenza di un folto numero di persone, esorta a riflettere sull’importanza che il lavoro riveste in società e sulla necessità di “collaborare” perché la situazione globale si risollevi

Agensir – “Oggi vorrei unire la mia voce a quella di tanti lavoratori e imprenditori nel chiedere che possa attuarsi anche un patto sociale e generazionale, come ha indicato l’esperienza dell’‘Agorà’, che state portando avanti nel territorio della diocesi”. È il forte appello per il lavoro lanciato ieri dal Papa da Piazzetta Reale: “Mettere a disposizione dati e risorse, nella prospettiva del fare insieme – ha spiegato Francesco – è condizione preliminare per superare l’attuale difficile situazione e per costruire un’identità nuova e adeguata ai tempi e alle esigenze del territorio”. “È giunto il tempo di riattivare una solidarietà tra le papa francesco_torinogenerazioni, di recuperare la fiducia tra giovani e adulti”, ha incalzato il Papa: “Questo implica anche aprire concrete possibilità di credito per nuove iniziative, attivare un costante orientamento e accompagnamento al lavoro, sostenere l’apprendistato e il raccordo tra le imprese, la scuola professionale e l’università”.
“In questa situazione, che non è solo torinese, italiana, è globale e complessa, non si può solo aspettare la ripresa”. Ne è convinto il Papa, che poi ha ripetuto a braccio: “Aspettare la ripresa…”, facendo un ampio gesto con la mano. “Il lavoro è fondamentale”, come “dichiara fin dall’inizio la Costituzione Italiana”, ha proseguito ieri Francesco, “ed è necessario che l’intera società, in tutte le sue componenti, collabori perché esso ci sia per tutti e sia un lavoro degno dell’uomo e della donna”. “Questo richiede un modello economico che non sia organizzato in funzione del capitale e della produzione ma piuttosto del bene comune”, la ricetta del Papa. “A proposito delle donne – il suo appello – i loro diritti vanno tutelati con forza, perché le donne, che pure portano il maggior peso nella cura della casa, dei figli e degli anziani, sono ancora discriminate, anche nel lavoro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.