Home Chiesa e Diocesi Diocesi Alife-Caiazzo. Un cantiere di idee e progetti

Diocesi Alife-Caiazzo. Un cantiere di idee e progetti

859
0

Corso Estivo di aggiornamento per Insegnanti di Religione Cattolica e Corso per Animatori del Catecumenato crismale, partono le proposte diocesane

La Redazione – Riparte uno dei progetti rientranti nelle iniziative della Diocesi di Alife-Caiazzo e particolarmente caro al Vescovo Valentino Di Cerbo: il Corso Estivo di aggiornamento per Insegnanti di Religione Cattolica, in programma dal 3 al 5 luglio a Piana di Monte Verna. Gli insegnanti, nei primi due giorni ospiti dell’Istituto Comprensivo “A. Attilio Caiatino”, avranno la possibilità di prestarsi ad un confronto efficace e indispensabile per conoscersi e nel contempo prendere coscienza di altre realtà territoriali e umane.
In presenza di Mons. Di Cerbo, il prof. Gennaro Piro impartirà agli insegnanti presenti le principali nozioni relative all’uso della Lavagna Interattiva Multimediale. A seguire, un’occasione di scambio con i rappresentanti del Sindacato Nazionale Autonomo degli Insegnanti di Religione. Ulteriori informazioni verranno trasmesse in merito al Decreto di Legge in fase di approvazione in Parlamento, nonché alle novità animatori_clarusconcernenti l’insegnamento di Religione Cattolica. Dopo le comunicazioni a cura dell’Ufficio Scuola diocesano, si darà spazio a un momento di dibattito al termine del quale saranno trasmesse le indicazioni principali riguardanti il settore.
Un’interessante novità, invece, è rappresentata dal Corso per Animatori del Catecumenato crismale, previsto per oggi e domani, 27 giugno, presso il Santuario di Santa Maria Occorrevole in Piedimonte Matese. La Diocesi punta alla formazione degli animatori attraverso un percorso che, iniziato in concomitanza con l’anno pastorale 2014-2015, sarà proseguito in alcune parrocchie al fine di portare avanti un progetto di iniziazione cristiana, che abbia come finalità la formazione dei ragazzi dai 15 anni e che come tappa del cammino prevede anche il Sacramento della Cresima non prima dei 16 anni. L’intento è quello di favorire una “crescita spirituale” dei ragazzi e l’inserimento nel proprio luogo di appartenenza, aprendosi all’azione dello Spirito Santo.

Di seguito il programma:
26 giugno:
15,30:  Preghiera e inizio lavori
16,00:  Dove eravamo rimasti? – Richiamo dell’incontro del 18 aprile e confronto sull’avvio della prima fase del percorso: la “Proposta”
17,00 /18,00:  Esperienza di Vangelo con i ragazzi: indicazioni per un catecumenato crismale – Presentazione del progetto diocesano
27 giugno:
9,00:  Preghiera e inizio lavori
9,15-10,00:  Risonanza sulle indicazioni date il giorno precedente
10,00-11,00:  Fare comunità – Presentazione del percorso della prima tappa e preparazione del laboratorio
11,00-11,15:  pausa
11,15-12,30:  Laboratorio: Preparo i singoli incontri – introduzione del lavoro dell’Equipe diocesana
15,00-16,30:  Laboratorio: Preparo i singoli incontri – simulazione
16,30-16,45:  pausa
16,45:  Confronto e conclusione – “Compiti a casa” e appuntamento a settembre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.