Home Eventi Caiazzo. Fiera della Maddalena, via alla 93esima edizione della festa contadina

Caiazzo. Fiera della Maddalena, via alla 93esima edizione della festa contadina

1278
0

“La Maddalena – La Fiera com’era”, questo il titolo scelto quest’anno, per rievocare in modo ancora più netto lo spirito autentico della manifestazione

La Redazione – La Fiera della Maddalena, manifestazione della cultura tipica di Caiazzo, è al taglio del nastro. Oggi, 22 luglio, giorno in cui ricorre Santa Maria Maddalena, sarà inaugurata ufficialmente “La Maddalena – La Fiera com’era”, articolata in diversi appuntamenti fino a domenica 26.
Dopo la Santa Messa, celebrata dal parroco don Antonio Di Lorenzo alle 21.00, presso la Basilica Minore di Santa Maria Assunta e Santo Stefano Menecillo, con la benedizione e la degustazione dei prodotti del posto, verrà dato inizio ai festeggiamenti. Giunta alla 93esima edizione, quest’anno la Fiera della Maddalena intende richiamare in maniera ancora più evidente rispetto al passato, come la stessa denominazione scelta dimostra, le proprie radici storiche.fiera della maddalena_programma
Un po’ di storia. La Fiera della Maddalena risale alle origini dell’epoca cristiana, quando alla giurisdizione della Diocesi di Caiazzo appartenevano trentasei casali dai quali successivamente si sono originati i comuni di Piana di Monte Verna, Alvignano, Formicola, Ruviano, Castel Campagnano, Castel di Sasso, Pontelatone, Dragoni, Villa Liberi, Baia e Latina. In quel contesto, il 22 luglio era il giorno stabilito dai signori  e dalla chiesa di Caiazzo per la riscossione delle tasse e la consegna del raccolto.
Era abitudine di fittuari e coloni avviarsi alcuni giorni prima del 22 a piedi oppure con carri, portando con sé bestiame e prodotti agricoli oggetto della cessione. Coloro che arrivavano in anticipo erano soliti fare una sosta davanti alla Porta Vetere, uno dei quattro punti di accesso alla città caiatina. Si sistemavano con il loro carico sulla collinetta di San Giovanni, dove davano vita ad un’intensa e vivace attività di scambio.
Per questa edizione è previsto un calendario ricco di eventi, che oltre a garantire maggiore visibilità al centro storico caiatino, fungeranno da volano per lo sviluppo turistico di Caiazzo e dintorni, com’è nelle intenzioni dell’Amministrazione comunale promotrice della kermesse.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.