Home Territorio Intitolato a Sveva Sanseverino l’Auditorium comunale di Piedimonte Matese

Intitolato a Sveva Sanseverino l’Auditorium comunale di Piedimonte Matese

1918
0

Di famiglia prestigiosa e pronipote di San Tommaso d’Aquino: a Sveva Sanseverino ha pensato il Comune per dare un nuovo nome all’Auditorium della città

auditorium sveva sanseverino piedimonteLa Redazione | Apparteneva a una delle dinastie più importanti del Regno Di Napoli, moglie in seconde nozze di Giacomo II Gaetani dell’Aquila e pronipote di San Tommaso d’Aquino: il nome di Sveva Sanseverino è al centro della delibera con cui la Giunta di Piedimonte Matese ha dato un nome nuovo all’Auditorium comunale, finora conosciuto come San Domenico e adesso legato ancora di più al passato della città grazie a questa figura femminile che fu legatissima a Piedimonte, a cui nei primi anni del 1400 diede un significativo impulso allo sviluppo morale e culturale. Si deve a lei infatti la chiesa dedicata a San Tommaso d’Aquino (di cui era pronipote) con l’annesso convento, complesso storico che oggi ospita l’Auditorium assieme al Museo civico e l’istituto scolastico “Falcone”.
Ma Sveva Sanseverino si premurò anche di promuovere la Riforma morale del Clero Secolare, con il laudo del vescovo Sanfelice, di realizzare a un piccolo ospedale per i pellegrini e di commissionare gli affreschi all’interno del santuario di S. Maria Occorrevole. Secondo alcuni studiosi, il viso della Vergine dipinta è ispirato al viso stesso di Sveva.
La città di Piedimonte recupera così, attraverso la toponomastica, un legame con il suo passato e in particolare con un personaggio femminile centrale per la sua storia e crescita, che amò questa terra e che contribuì a rendere più ricca sul profilo culturale e della fede.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.