Home Scuola Capriati a Volturno / Letino / Prata Sannita. Una festa sportiva per...

Capriati a Volturno / Letino / Prata Sannita. Una festa sportiva per chiudere l’anno scolastico

4071
0

capriati a volturno - prata sannita (4)

Mons. Valentino Di Cerbo ai ragazzi “sogno e coraggio, parole per la vita”

La Redazione – Si è svolta ieri mattina presso il campo sportivo comunale la festa di fine anno scolastico dell’Istituto comprensivo di Capriati a Volturno.
Alunni e insegnanti hanno voluto salutare la scuola con la manifestazione sportiva Mini olimpiadi e sport di classe alla presenza di un pubblico entusiasta e partecipe.
A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Vincenza Piscitelli che nel saluto di benvenuto ha spiegato il valore di una scuola che forma integralmente, che non esclude dal percorso educativo anche lo sport e manifestazioni di condivisione come quella organizzata sul campo da gioco, dove la creatività, la sana competizione, il gioco non sono altro che strumenti di relazione.
Il sole e il cielo azzurro hanno premiato i bambini giunti dai plessi scolastici che fanno capo a Capriati: Gallo Matese, Ciorlano, Fontegreca, Capriati al Volturno, Letino e Prata Sannita. La presenza di questi due comuni della Diocesi di Alife-Caiazzo spiega la presenza sul prato verde delle competizioni anche del Vescovo Valentino Di Cerbo – accompagnato da don Arnaldo Ricciuto di Prata Sannita – che la Dirigente ha calorosamente invitato a partecipare. Nel suo saluto ai ragazzi Mons. Di Cerbo ha chiesto un impegno per la vita: “sognare grandi cose per il futuro e trovare il coraggio di realizzarle, anche per il bene di questa terra!” e non è la prima volta che in un messaggio rivolto ai giovani, il Pastore chiede di restare, di progettare sul territorio il proprio futuro, di collaborare affinché l’Alto Casertano non veda solo partire i suoi figli, ma cresca insieme al loro e si fidi delle capacità dei tanti suoi ragazzi. Parole dritte al cuore dei presenti, dei più piccoli, ma soprattutto dei tanti adulti, tra cui autorità militari e i sindaci dei comuni le cui scuole fanno capo all’Istituto di Capriati.
Il resto della mattinata, tutto dedicato alla festa e allo sport: canti e balli popolari e poi gare di calcetto, pallavolo, tennis tavolo e corsa campestre.
Per molti bambini del Matese la scuola è finita e si apre il periodo del meritato riposo, altro tempo indispensabile per crescere e trovarsi, tra qualche mese, un po’ grandi e con qualche sogno in più da realizzare nel proprio zaino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.