Home Eventi Alife ospita la prima edizione di Vie della Bontà. Tutti in strada...

Alife ospita la prima edizione di Vie della Bontà. Tutti in strada dove la cucina sarà spettacolo

1051
0

cipolla-alifana

Angelo Fabozzo ed Emilio Pompeo tra gli chef più noti della Campania lanciano il progetto Le vie della Bontà per raccontare una cucina prelibata e normale insieme, basata sui prodotti della Dieta Mediterranea

La Redazione – Non si tratta di una sagra, nè di una comune esposizione di prodotti gastronomici locali: nel progetto degli organizzatori la manifestazione Vie della Bontà che stasera sarà allestita ad Alife a partire dalle 18.00 nel centro cittadino vuole essere molto di più.
Via Roma, strada principale del paese diventa per una serata la Via della bontà in cui l’arte della cucina assumerà i toni di una vera e propria opera di teatro: gli chef si diletteranno a cucinare – dal vivo – raccontando la bellezza dei profumi e dei sapori proposti.
In una conferenza stampa presso la sala consiliare del comune di Alife, sono stati illustrati i valori e i motivi dell’iniziativa di cui si è fatto promotore ad Alife Alberto Sasso, presidente dell’associazione Apa che si occupa di promuovere la cipolla alifana. Il consenso dell’Amministrazione comunale nella persona del sindaco Salvatore Cirioli e dell’assessore all’agricoltura Debora Zazzarino hanno poi favorito la concreta organizzazione della manifestazione che mira a promuovere i prodotti della terra, quelli che con cura e passione molti agricoltori locali, e non solo, hanno preservato o riportato in vita.
Nomi interessanti come quelli di Nicola Migliaccio, Angelo Fabozzo, Alessandro Tocchetti, Nino Cannavale, Lello Cangianiello, Emilio Pompeo saranno protagonisti ai fornelli di questa serata con le loro “trovate” culinarie. Logicamente protagonista della serata sarà la cipolla alifana che ben si presta alla variegata tipologia di ricette che gli chef incaricati proporranno ai palati curiosi. Non mancherà il fagiolo cera, altra prelibatezza alifana e poi, spazio alle migliori produzioni campane di mozzarella e pomodori: terre che si abbracciano e si fondono, tradizioni contadine diverse che trovano l’unicum nel solo scopo di recare piacere e garantire salute, visto che siamo  egli spazi privilegiati della dieta mediterranea.
Tra le novità di questa sera, la possibilità di assaggiare ricette a base di canapa, o in particolare la Dolce bufala campana (un dolce a base di ricotta di bufala) nata dal progetto dello chef Nino Cannavale: progetti innovativi che non tradiscono la radici, l’origine, l’anima campana delle “invenzioni” che questa sera troveremo ad Alif.
Non resta che scendere in strada, e percorrerla tutta la Via della Bontà alifana; ci sarà tempo fino a notte fonda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.