Home Chiesa e Diocesi Diocesi Alife-Caiazzo. Domenica 18 settembre la colletta nazionale per le popolazioni terremotate

Diocesi Alife-Caiazzo. Domenica 18 settembre la colletta nazionale per le popolazioni terremotate

901
0

amatrice-colletta-nazionale-terremoto-italia-centrale

Le chiese italiane si mobilitano per sostenere la ricostruzione dei paesi colpiti dal terremoto. Nel frattempo non sono mancate iniziative di solidarietà finalizzate alla raccolta programmata tra due giorni

La Redazione | Nelle ore immediatamente successive al sisma del 24 agosto che colpiva numerosi paesi dell’Italia centrale, la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana stanziava 1 milione di euro dai fondi dell’otto per mille per far fronte alle prime urgenze e ai bisogni essenziali.
“Le diocesi, la rete delle parrocchie, degli istituti religiosi e delle aggregazioni laicali – si leggeva nel comunicato inviato alle Diocesi italiane – sono invitate ad alleviare le difficili condizioni in cui le persone sono costrette a vivere” per cui veniva fissata subito la data di una colletta nazionale per il 18 settembre.
Domenica, in tutte le chiese della Diocesi di Alife-Caiazzo, come in tutte quelle d’Italia, l’offerta comunemente donata dai fedeli durante la messa, sarà devoluta alle emergenze ancora in corso nei luoghi colpiti dal terremoto. E questa volta, il pensiero corra a chi deve ripartire da ‘zero’, a chi aspetta questo aiuto e la fiducia dei fratelli italiani; un euro o qualcosa in più significherà davvero molto.
Lì dove la vita deve ricominciare, tra un po’ non serviranno più coperte o viveri, o zainetti per i bambini: ciò di cui si ha bisogno è una normalità economica e sociale lenta da ricostruire. Oltre ai progetti di ricostruzione delle case, di scuole o uffici, saranno necessarie quelle forme di aggregazione, di supporto psicologico, di attività ricreative, di nuovi investimenti nel settore del lavoro promosse anche dalle parrocchie e dalle Diocesi segnate dalla violenza distruttrice del terremoto.
Per la Diocesi di Alife-Caiazzo, le offerte raccolte saranno consegnate alla Caritas diocesana e di conseguenza a Caritas italiana.

Per chi volesse donare personalmente, indipendentemente dalla data del 18 settembre, è possibile inviare direttamente a Caritas italiana:
Via Aurelia 796 – 00165 Roma, utilizzando il conto corrente postale n. 347013 o mediante bonifico bancario su Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113 specificando nella causale “Colletta terremoto centro Italia”.
Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
– on line (sul sito www.caritas.it)
– Banca Prossima, piazza della Libertà 13, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
– Banco Posta, viale Europa 175, Roma – Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013
– UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.