Home Arte e Cultura Piedimonte Matese, amatela “anche quando sarà amara, anche quando sarà buia”

Piedimonte Matese, amatela “anche quando sarà amara, anche quando sarà buia”

1343
0

Lo spettacolo teatrale L’Aurora, diretto da Michele Casella, sorprende il pubblico cittadino e lo commuove

La Redazione – Serata di poesia presso il Santuario di Ave Gratia Plena in occasione della presentazione de L’Aurora, spettacolo di versi e danza a cura del regista Michele Casella.
Nel silenzio della chiesa i passi sonanti di Aurora Sanseverino, signora di Piedimonte, poetessa arcadica, protagonista della storia artistica del quartiere, allorquando quel Santuario si arricchiva di straordinarie opere d’arte. E in quel luogo, l’incontro con la devozione mariana, da sempre radicata nella comunità di Piedimonte Matese e in ogni rango sociale della popolazione.
La messa in scena di sabato sera ha visto rincorrersi i versi di Aurora e Maria e sullo sfondo una coreografia mai ferma: poesia nei corpi, nei piedi nudi delle danzatrici, nella musica che ha fatto da colonna sonora.
L’assemblea non poteva non rimanere sorpresa da questa novità di fede e letteratura composta appositamente dal regista casertano, su richiesta della parrocchia di AGP per celebrare la riapertura del santuario dopo i lavori post sisma del 2013.

L’ammirazione delle tele custodite in questo luogo e la descrizione storica del contesto da parte di Aurora, di volta in volta ha introdotto il racconto di Maria, dall’annunciazione all’Apocalisse, in un crescendo di passione e manifestazione di sentimenti, quelli della Madonna di fronte al compiersi del più grande mistero – nella nascita di Gesù – e quelli di Aurora nell’appello alla sua città: “la storia della pietà mariana si intreccia con la storia civile: nei periodi di decadimenti, di calamità cittadine, la devozione a Maria ha favorito risvegli. E’ arrivato il tempo, per me, di andare via. Vi chiedo una promessa: promettetemi che amerete sempre questa terra, così come l’ho amata io. Questa terra di monti, di gente, d’aria… terra di Maria. E anche un po’ di Aurora. La amerete anche se e quando sarà amara. Anche se e quando sarà buia. Perché dopo la notte, lo sapete, arriva sempre… l’Aurora”.
Parole di speranza e di fiducia che hanno tuonato di fronte ad un’assemblea anche commossa; assemblea che oggi vive – non senza preoccupazione – l’incertezza e lo sconcerto per i fatti che nella recente indagine giudiziaria hanno coinvolto diversi esponenti politici locali portando il buio sulla vita.
Foto Fernando Occhibove

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.