Home Scuola L’Istituto comprensivo di Alvignano vola in Portogallo per il progetto Erasmus Plus

L’Istituto comprensivo di Alvignano vola in Portogallo per il progetto Erasmus Plus

Dopo un primo incontro in Turchia, paese capofila del Progetto, i docenti delle scuole coinvolte si sono ritrovati ancora per mettere a punto le fasi del lavoro in cui saranno coinvolti gli studenti nel corso degli anni scolastici 2016-2018

1890
0

di Anna Pia Mastrangelo 

Seconda tappa di School are more fun with fine arts nell’ambito del progetto Erasmus Plus avviato dall’Istituto Comprensivo di Alvignano in collaborazione con altri istituti di Lituania, Bulgaria, Portogallo e Turchia. Grazie alla presentazione presso l’Unione Europea di un progetto musicale che che si svolgerà nel prossimo biennio scolastico e che ha incontrato il parere favorevole della Commissione europea i docenti delle scuole coinvolte si sono incontrati per la seconda volta (dopo un primo incontro in Turchia), per mettere a punto le fasi del lavoro in cui saranno coinvolti gli alunni nella valorizzazione di arti quali Musica, Teatro, Danza, Arti Visive.

Il team dei docenti dell’Istituto comprensivo di Alvignano, composto dai professori Angelo Borzillo, Anna Rita Gianfrancesco, Anna Pia Mastrangelo e Rosita Scorpio, ha effettuato il secondo incontro transnazionale, ospite stavolta dell’Agrupamento de Escolas di Barcelos, in Portogallo, dove è stato ricevuto con grande cordialità ed amicizia, segno che progetti di questo tipo sono il vero compimento di quell’unità europea che i recenti avvenimenti di politica internazionale vedono mettere continuamente in preoccupante discussione.

I workshops tenuti nella scuola ospitante hanno focalizzato l’attenzione dei vari gruppi di docenti sull’importanza dell’arte della drammatizzazione come veicolo culturale e di scambio tra popoli e tradizioni diversi. Sono state gettate le basi per le attività che a breve verranno realizzate con il coinvolgimento anche degli alunni facenti parte il progetto. Appuntamento, quindi, per i prossimi mesi che vedranno il coinvolgimento attivo degli altri partners del progetto europeo, primi fra tutti la Lituania seguita dall’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.