Home Dalla Campania Caserta, Generazione Migrante. Verso lo sciopero internazionale dei Migranti il 1 marzo

Caserta, Generazione Migrante. Verso lo sciopero internazionale dei Migranti il 1 marzo

È nata da poco l'Associazione per volontà di giovani di nazionalità diverse, con l'obiettivo di tutelare e dare voce ai diritti dei numerosi cittadini non europei, residenti in tutta la Provincia

1746
0

Questa mattina presso la libreria Pacifico si terrà la conferenza stampa organizzata dall’Associazione Generazione Migrante per promuovere la manifestazione del 1 marzo, sciopero internazionale dei migranti.
Con il supporto della Cgil è nata a Caserta Generazione Migrante, voluta da giovani di nazionalità diverse, cresciuti in Terra di Lavoro. Ragazzi che hanno studiato in Italia, conoscono perfettamente la lingua, sono totalmente integrati ma vivono secondo etichette prestabilite, la condizione di “stranieri”. Il loro movimento vuole catalizzare l’attenzione della società civile sul valore aggiunto che i numerosi migranti presenti nel territorio portano in termini di lavoro, conoscenza, competenza e contribuire al dibattito sociale in provincia di Caserta.

L’organizzazione dello sciopero, sta raggiungendo davvero molti: Generazione Migrante ha coinvolto le associazioni Nero e non solo, Caritas di Caserta, Arci, I ragazzi del Millepiani, Cgil, Comunità islamica di Aversa, Comunità dei Maliani e quella bengalese. Contatti stabiliti anche con la comunità ghanese che fa capo al Centro Fernandez di Castel Volturno, con l’associazione Rain le comunità africane di Afragola e Casal di Principe.

Uniti per manifestare un diritto; quello di non essere sottoposti a facili espulsioni, quello di vedersi riconosciuto un ruolo sociale, una giusta retribuzione, una dignità da esseri umani, un valore politico.
Lo spirito di Generazione Migrante attinge al mondo giovanile, quello che di fatto è nato o comunque cresciuto nei nostri quartieri, nelle nostre scuole e ben si è innestato nei contesti locali.
Dopo la manifestazione del 1 marzo, l’Associazione si farà promotrice di un incontro in Prefettura per la redazione di un documento a tutela dei diritti dei migranti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.