Home Territorio Alife. Giuseppe Civitillo sogna anche lui la fascia tricolore nel Consiglio comunale...

Alife. Giuseppe Civitillo sogna anche lui la fascia tricolore nel Consiglio comunale dei ragazzi

"Il futuro siamo noi", accanto all'aspirante sindaco vede candidati i seguenti ragazzi: Federica Amato, Gianluigi Civitillo, Maria De Martinis, Emilio Di Muccio, GIuseppe Di Muccio, Joseph Fappiano, Fabio Pio Ferrucci, Luciano Lombardo, Carlo Messore, Thomas Pannone, Giuseppe Sabino, Luigi Salvatore

2031
0

Giuseppe Civitillo frequenta la ID dell’Istituto comprensivo di Alife. La sua lista è composta da ragazzi di IV elementare: un bel segno di partecipazione da parte dei più piccoli ammessi a coinvolgersi in questa esperienza civica.
Il candidato sindaco, ama lo sport, le passeggiate all’aria aperta e in particolare, ama mangiare la pizza.
Il programma elettorale che hanno presentato, articolato in numerosi punti, oggi si arricchisce di altre riflessioni che Giuseppe e i suoi amici stanno condividendo.
Vediamo di cosa si tratta.

Perchè hai scelto di candidarti?
Questa che ci viene offerta è un’ottima opportunità per assumerci delle responsabilità e imparare ad essere ottimi cittadini.

In che modo, prendendoci delle responsabilità, possiamo contribuire a fare migliore la città di Alife?
Prima di tutto rispettando l’ambiente, poi prendendoci cura dei beni storici della città. Ad Alife c’è un ricco patrimonio storico, ma credo che non sia molto rispettato…

Tra voi coetanei, che sensibilità c’è all’ambiente e agli spazi urbani? Compresi quelli storici…
Non tutti dimostrano di aver cura di tutto questo.

Se dovessi diventare baby sindaco su quale argomento ti piacerebbe confrontarti con l’attuale Sindaco?
Gli chiederei di pubblicizzare un pò meglio i beni storici per farle conoscere fuori da qui. E poi gli chiederei più attenzione alla nostra scuola dove ci sono banchi rotti, manca l’acqua calda, non abbiamo carta igienica.

Lo stemma della lista vuole raccontare la collaborazione tra ragazzi: unica strada per costruire un futuro migliore.
E questo futuro, ancora una volta parte dagli ambienti scolastici in cui i ragazzi vorrebbero almeno l’essenziale con particolare interesse alla richiesta di attrezzature sportive.
Il filo conduttore tra i programmi elettorali fino ad ora presentati da iragazzi (che abbiamo pubblicato), compreso quest’ultimo, sembra essere un desiderio di benessere a scuolasubordinato alla normalità e alla sicurezza della struttura scolastica e dei servizi essenziali che essa dovrebbe proporre.

Al di fuori del contesto scolastico, di cosa avrebbe bisogno la città di Alife per fare più belle le giornate dei ragazzi?
Uno spazio all’aperto dove giocare senza correre il rischio di trovare ogni giorno gli spazi distrutti dai vandali. E poi una biblioteca scolastica dove studiare e ricercare anche durante le normali ore di lezione. Poi un’altra idea, anche se non compare nel nostro programma…

Di cosa si tratta? 
Di un giornalino d’istituto per conoscere meglio le attività che ciascuno svolge…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.