Home Chiesa e Diocesi Piedimonte Matese. Una lunga Quaresima di appuntamenti per la parrocchia Ave Gratia...

Piedimonte Matese. Una lunga Quaresima di appuntamenti per la parrocchia Ave Gratia Plena

Entra nel vivo il percorso quaresimale della Comunità di Vallata: nelle contrade della parrocchia è in corso un cammino settimanale in uscita, tra le case e le famiglie, con lo sguardo fisso sul Sinodo diocesano.

1456
0

Sta entrando nel vivo il cammino quaresimale che la Parrocchia di Ave Gratia Plena di Piedimonte Matese ha intrapreso lo scorso 1 marzo, con la Messa di imposizione delle Sacre Ceneri.

Nel corso di una celebrazione eucaristica il Parroco Don Emilio Salvatore ha annunciato l’inizio di un percorso sul modello delle statio che in questo periodo si celebrano nei principali luoghi di culto di Roma, ma di antichissima tradizione: si tratta di un percorso in uscita, a speciale contatto diretto con quei territori della Parrocchia che sono più marginali e periferici.

Il tema prescelto, Per una Parrocchia sinodale, ne indica gli obiettivi: far sentire tutta la vicinanza della Comunità ecclesiale ai figli di Ave Gratia Plena, facendo tesoro tanto del magistero di Papa Francesco quanto in particolare dei recenti sviluppi suscitati dai recenti lavori per il Sinodo diocesano. Tutto questo in sinergia tra il presbiterio, gli operatori parrocchiali ed i fedeli.

Foto Elena Mastrangelo

Come si articoleranno le statio? Partendo dalla contrada di San Pietro (6-11 marzo), le statio giungeranno a cadenza settimanale in tutti i territori della città che rientrano nella parrocchia di Vallata: ogni lunedì l’immagine del Crocifisso toccherà una zona nuova, dove si svolgerà la visita alle famiglie e dove, dopo la Messa quotidiana in parrocchia, si terranno i centri di ascolto; ogni giovedì, nella chiesa rionale di riferimento, si terrà l’adorazione eucaristica con possibilità di confessioni (a partire dalle 16.30), mentre ogni venerdì, in Parrocchia, resterà fisso l’appuntamento alle 17.15 con la Via Crucis (in preparazione al Sinodo), cui seguirà la Messa. Nella prossima settimana ad esempio, il percorso proseguirà presso le famiglie della contrada di Santa Lucia in agro (sulle colline tra Piedimonte ed Alife), prendendo come riferimento l’omonima cappellina: qui il 16 marzo si terrà l’adorazione eucaristica mentre nei giorni 13 ed il 18 marzo, alle 19.00, si avranno i centri di ascolto rispettivamente presso le famiglie Loffreda-Tortorelli e Leggiero (quest’ultima in località Madonna del pozzo).

Quali saranno i momenti forti? Il calendario delle statio annovera anche una serie di momenti forti che si inframmezzeranno ad esse: anzi tutto la Presentazione dei comunicandi dell’anno 2017, cerimonia svoltasi domenica scorsa, nel corso della quale è stato consegnato ai bambini il crocifisso che indosseranno il giorno della prima comunione; la Settimana della riconciliazione (dal 27 marzo all’1 aprile); le Catechesi sulla riconciliazione (dal 12 al 26 marzo, ogni domenica dopo la Messa delle ore 10, per ragazzi e genitori) e la Domenica delle Palme, il prossimo 9 aprile, con la solenne Eucaristia delle ore 10 e la Via Crucis serale, dopo la Messa vespertina, che sosterà presso le chiese e cappelle del territorio parrocchiale (partendo da Ave Gratia Plena, si proseguirà verso S.Filippo, Sant’Antonio, Monastero di San Benedetto, S.Maria del Carmine, concludendo il rito in Santa Lucia). Infine, durante questo periodo, è presente in Parrocchia il B.O.M., una simpatica iniziativa a cura dei ragazzi dell’Oratorio che istituisce per tutta la durata della Quaresima una Banca delle Opere di Misericordia a cui possono aderire tutti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.