Home Chiesa e Diocesi Sant’Angelo d’Alife. È ancora festa per don Antonio Rinaldi

Sant’Angelo d’Alife. È ancora festa per don Antonio Rinaldi

Dopo una settimana dalle celebrazioni per i 50 anni di sacerdozio, la parrocchia di Santa Maria della Valle che lo ha avuto per circa 30 anni ha voluto rendergli omaggio con una nuova festa

3763
0

Un sacerdote a cui vogliono bene in tanti, don Antonio Rinaldi, festeggiato una settimana fa a Castello del Matese per i suoi 50 anni di sacerdozio.
Dopo le celebrazioni organizzate nella parrocchia di Santa Croce con la messa presieduta dal Vescovo Valentino Di Cerbo, anche la comunità parrocchiale di Santa Maria della Valle nel comune santangiolese ha voluto rendergli omaggio e ringraziarlo per i 30 anni trascorsi insieme, tempi di profonde esperienze spirituali e pastorali, ma soprattutto di frutti vocazionali.
Su iniziativa di don Mario Rega, la parrocchia ha messo a punto un bel momento di preghiera e di festa, cui nessuno è mancato: parrocchiani, i preti originari di Sant’Angelo (Don Alfonso De Balsi, Don Domenico La Cerra, Padre Paolo Maiello, Don Armando Visone), l’Azione Cattolica parrocchiale e l’Amministrazione comunale. Significativa anche una rappresentanza di persone da Castello del Matese.

Una comunità che ricorda il suo passato, in cui ha maturato significative scelte di fede e di vita, è anche una comunità forte a vivere il presente, ma altrettanto coraggiosa da potersi proiettare nel futuro, contando su sacerdoti che in passato, come al presente, hanno puntato e puntano sulla divisione delle responsabilità, dello spirito di partecipazione e collaborazione: la chiesa di Sant’Angelo, ieri come oggi, vanta un laicato robusto dove lo spirito di iniziativa non viene meno, né ci si sottrae alle necessità di migliorare e movimentare il proprio paese.

Un pensiero particolare, sia da don Antonio che da don Mario, alle vocazioni, alla figura del sacerdote, uomo che nel silenzio e talvolta nel nascondimento non smette di pensare la propria vita come occasione di servizio ininterrotto ai fratelli con la fatica della solitudine, o con la gioia della condivisione. Uomini che sono lì…uomini che dicono sì al Vangelo ogni giorno.
Un pensiero e una consapevolezza che è cara alla piccola comunità santangiolese (poco più di 2000 abitanti) che negli ultimi 60 anni ha dato ben 5 preti alla Chiesa, mentre un altro giovanissimo è in formazione per il sacerdozio.

Al termine della messa, sul sagrato della bellissima chiesa di Santa Maria della Valle, un momento di convivialità e di condivisione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.