Home Territorio Alvignano. Nasce COM.ART “perché le idee di ognuno diventino opportunità per tutti”

Alvignano. Nasce COM.ART “perché le idee di ognuno diventino opportunità per tutti”

Sono 50 gli artigiani e i commercianti che hanno aderito all'Associazione. Far fronte ad un mercato internazionale che esclude sempre di più il piccolo commercio e lavoro di squadra con associazioni ed enti locali

1380
0

Si è tenuto martedì sera il primo incontro ufficiale della neonata associazione di commercianti e artigiani, COM.ART nata dall’esigenza, condivisa da molti, di tutelare e garantire al commercio locale un futuro più solido.
Si parte da un presupposto comune “fare in modo che le idee di ognuno diventino opportunità per tutti”, spiega il presidente Rosario Abbate, “dando vita ad iniziative fino ad ora messe da parte perchè ritenute al di sopra delle nostre possibilità, e risolvere i problemi dei singoli cercando di trasformarli in soluzioni per la collettività”.

L’iniziativa di mettersi insieme e fare squadra è stata accolta molto positivamente, prova ne è il fatto che in prima battuta hanno già aderito oltre 50 attività commerciali e artigiane.

Quale sarà il prossimo passo? Come si muoverà l’Associazione?
“Ci sono tanti progetti in cantiere – ribadisce il Presidente – a partire dalla collaborazione con le altre associazioni presenti sul territorio con le quali abbiamo già avviato un dialogo, e soprattutto contando sull’appoggio delle istituzioni, le quali hanno dato la loro piena disponibiltà, con la dovuta premessa che l’associazione rimarrà immune da qualsiasi tipo di influenza politica”.

La condizione del commercio ad Alvignano, rispecchia quella di tante altre realtà locali, dove – se c’è stato qualche segno di miglioramento – lo si deve in particolare alla collaborazione, alla rete tra commercianti e produttori, alla condivisione di esperienze e saperi. Rosario Abbate, a nome dell’intero direttivo, conferma infatti questa volontà: “Stiamo attraversando un periodo di estrema difficoltà, dovuto principalmente a fattori internazionali, ma grazie alla determinazione dimostrata dai partecipanti siamo sicuri di poter creare nuove opportunità per rivalorizzare il nostro patrimonio”.

In cabina di regia, con lui, altri nomi legati al commercio locale, provenienti da diversi settori e diverse esperienze: Virginia Zampogna (vicepresidente), Gennaro Di Meo (segretario), Vincenzo Riccio (tesoriere), Giuseppe Rossi, Gianluigi Barbiero, Alberico Pacelli.

I progetti più immediati che COM.ART intende perseguire guardano ad iniziative concrete legate esclusivamente al ruolo che ciascuno dei 50 commercianti riveste perchè dal beneficio del commercio ne venga un vantaggio per l’intera comunità: “Prevediamo accordi con fornitori per ottenere condizioni favorevoli per la fornitura di prodotti e servizi. Successivamente sono in cantiere numerose iniziative, in primis l’organizzazione di eventi per il prossimo periodo Natalizio, sempre in collaborazione con enti ed associazioni”.

Ordinario e straordinario sono all’attenzione di COM.ART come il quotidiano, la gestione della piccola e media impresa nei rapporti con il piccolo e medio mercato e poi il piacere e l’interesse dei cittadini: “Vista la bontà dell’iniziativa – conclude Abbate – siamo sicuri di poter contare sull’appoggio delle attività, delle istituzioni, ma soprattutto della popolazione, per il benessere della quale l’associazione si adopererà assiduamente”.

Il Direttivo ora al lavoro resterà in carica fino al 31 dicembre 2017, quando in occasione della prossima assemblea ordinaria sarà eletto un nuovo consiglio e saranno assegnate le nuove cariche: turnover di responsabilità che ribadisce la volontà dell’Associazione di essere uno spazio in cui tutti e ciascuno possono contribuire con idee e progetti per il bene della famiglia comune.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.