Home Chiesa e Diocesi Piedimonte Matese. Per la Festa della Libera tanti eventi e novità

Piedimonte Matese. Per la Festa della Libera tanti eventi e novità

Spicca la presenza dell’Arcivescovo di Campobasso-Bojano, mons. Giancarlo Maria Bregantini, tra gli appuntamenti della festa mariana legata al cuore del Rione Vallata. In programma anche l'inaugurazione della “Scala della Comunione dei santi” nel campanile di Ave Gratia Plena

2773
0

Con la traslazione dell’antica immagine restaurata della Vergine dalla Chiesa parrocchiale di Ave Gratia Plena a quella di S.Filippo Neri, ieri sera ha preso avvio a Piedimonte Matese l’edizione 2017 della Festa della Madonna della Libera, l’appuntamento rionale che da tre secoli ricompatta tutta la parte alta del Rione Vallata (via Annunziata) in occasione della festa dell’8 settembre, liturgicamente consacrata al ricordo della Natività di Maria. Si tratterà ancora una volta di una festa inedita, dove la tradizione si accompagnerà ad una forte spinta al rinnovamento, data proprio dalla Confraternita della Libera, al fine di trasformare tale momento in un evento di riavvio delle attività pastorali ed al contempo di condivisione con le altre comunità parrocchiali della città e con le espressioni più belle dell’arte, dell’artigianato e dell’associazionismo locale, sulla scia della Notte degli angeli nel 2015 e della Notte azzurra nel 2016.
Come di consueto, tutto ruoterà intorno ad un principio ispiratore, quest’anno individuato nella Famiglia, così come Papa Francesco la promuove nell’esortazione apostolica Amoris Laetitia. Nonostante il caldo intenso e i ritmi rallentati dalla pausa ferragostana, il lavoro sinergico di Confraternita e gruppi parrocchiali, portato avanti già da diverse settimane, in stretta sintonia con il parroco don Emilio Salvatore, assicurerà all’edizione 2017 tutta una fioritura di appuntamenti religiosi e tradizionali, a cui si aggiungeranno gli immancabili momenti di svago e di divertimento collettivo, infarciti da interessanti momenti culturali, come l’apertura della Scala della Comunione dei Santi nel campanile di Ave Gratia Plena e la rappresentazione teatrale Giona, il messaggero scontento, alla quale prenderà parte Mons. Bregantini, Arcivescovo metropolita di Campobasso.

Il programma degli eventi
30 agosto – 7 settembre: 17.30, presso la Chiesa di San Filippo Neri, recita del Santo Rosario e della Coroncina tradizionale; ore 18.00, Santa Messa e riflessione sul tema “Alla scuola di Maria per riscoprire la gioia dell’amore”.
4-5-6 settembre: ore 16.00 ed ore 20.00, Triduo per l’inizio delle attività pastorali, sul tema “La famiglia come chiesa, la Chiesa come famiglia”.
7 settembre: ore 19.00, Tavola rotonda sulla famiglia; ore 21.00, in piazzetta Annunziata, “A suon di campana” spettacolo per l’Inaugurazione della “Scala della Comunione dei Santi” nel campanile di Ave Gratia Plena; a seguire, benedizione della scala, visite guidate alla torre campanaria ed apertura della Mostra I Santi dimenticati presso il nuovo salone parrocchiale.
8 settembre, Festa della Natività di Maria: ore 7.00-10.00-11.30, Celebrazione delle Sante Messe nella Chiesa di San Filippo Neri; ore 17.30, Processione rionale (attraverso via Annunziata, via L. Paterno, via G. Trutta, piazza Europa, via D. Alighieri, via A.S. Coppola e Rione S. Nazario); a conclusione, S. Messa nella Chiesa parrocchiale di Ave Gratia Plena ed apertura della “Notte della Famiglia”, con animazione per bambini, spazi musicali e di intrattenimento, immagini e colori, profumi e sapori lungo l’ultimo tratto di via A.S. Coppola e via Annunziata, con la partecipazione di Artisti e Musicisti, Artigiani e commercianti provenienti dal Rione e dal territorio.
9 settembre: ore 20.00, nella chiesa parrocchiale di Ave Gratia Plena, La Compagnia teatrale “Factum est” di Mirabello Sannitico presenterà “Giona, il messaggero scontento”, con la partecipazione di S. E. Mons. Giancarlo Bregantini, Arcivescovo di Campobasso-Bojano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.