Home Territorio Sant’Angelo d’Alife / Raviscanina. Raffaele se ne va con un forte rombo...

Sant’Angelo d’Alife / Raviscanina. Raffaele se ne va con un forte rombo di moto

A Sant'Angelo d'Alife, prima che il feretro giungesse nel suo paese d'origine, Raffaele è stato salutato da centinaia di cittadini e in particolare dai motociclisti del Club Il Monello e Le Aquile del Matese

16137
0

Si svolgeranno questa sera alle 18.00 nella chiesa del Sacro Cuore (in piazza) in Raviscanina i funerali di Raffaele Pinelli, il 32enne che la sera del 23 agosto si è schiantato con la sua moto e ha perso la vita dopo diversi giorni in coma.
Appassionato della vita, appassionato di motori, non è mancato – al passaggio del feretro che da Caserta è giunto in paese – l’omaggio di un gruppo di centauri che a bordo delle loro moto hanno fatto tuonare i motori, spezzando il silenzio e il dolore della piazza.

Il saluto è avvenuto a Sant’Angelo d’Alife, organizzato dal presidente del locale Moto Club Il Monello – Pinuccio Ciaburro, molto attento alla vita dei suoi bikers – di cui fa parte il fratello di Raffaele, Francesco. E siccome tra le squadre di motociclisti il senso della famiglia è forte ed è sentito, si sono uniti al gruppo anche i motociclisti Le Aquile del Matese di Gioia Sannitica.

A Sant’Angelo, in tanti ad aspettare la bara, i cittadini e il Sindaco Vittorio Folco accompagnato dall’amministrazione comunale dal momento che era noto anche qui per le sue doti di simpatia, per la sua bravura professionale: dopo il saluto, in tanti – soprattutto il corteo dei motociclisti – hanno accompagnato nel suo paese la salma di Raffaele dove ad attenderlo c’era ancora più folla: un intero paese ancora incredulo per aver perso un figlio così caro, prezioso, amico di tutti.
Questa sera, al termine del funerale, il viaggio di Raffaele proseguirà in moto, forte prima di tutto delle preghiere della sua gente, ma anche del pensiero dolce e fraterno dei bikers che lo scorteranno fino alla fine verso il cimitero ove riposerà.

Il mondo biker – il racconto di Angelo, del motoclub Il Monello – è un mondo particolare, con mille sfaccettature, che celebra il mito della velocità e della morte…teschi alati e fiammeggianti. Per me invece è pace… Per questo motivo sul mio casco ho scritto God Bless You cosicché chi mi viene dietro possa ricevere la benedizione di Dio durante il viaggio della propria vita…“. Un messaggio che esprime la solidarietà di questo mondo, fatto di anime diverse, di spiriti ribelli o pacati, innamorati della strada che corre perchè decisi – come Raffaele – ad andare sempre avanti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.