Home Eventi “Luoghi fuori luogo” continua. A Ciorlano per l’incontro con i Borbone

“Luoghi fuori luogo” continua. A Ciorlano per l’incontro con i Borbone

Ospiti d'eccezione l'Associazione "Borboni si nasce" e gli studenti del Liceo Statale Galileo Galilei di Piedimonte Matese e quelli dell'Istituto Comprensivo di Capriati al Volturno accompagnati dagli insegnanti

2301
0

Il fitto calendario di eventi legati alla kermesse Luoghi fuori luogo, nell’ultimo fine settimana ci ha portati a Ciorlano per un appuntamento con la storia dei Borbone.
Sei i comuni in rete che hanno ospitato la manifestazione fino ad ora, che si protrarrà fino a dicembre.

Letino, il comune capofila, e a seguire Gallo Matese Capriati a Volturno, Fontegreca, Prata Sannita e Ciorlano per il festival di arte spettacolo e promozione del territorio.
Evento che si propone di affiancare all’offerta di intrattenimento culturale quella delle attività outdoor di montagna, che di fatto portano il visitatore a scoprire e valorizzare la vera identità di questi luoghi: trekking urbano, trekking montano, canoa, arrampicata.
Un’esperienza di “vita slow”, al naturale, ricca di offerte stimolanti per gli adulti e per i bambini.

L’evento del comune di Ciorlano ha voluto evidenziare il legame storico con la storia dei Borbone attraverso una rivisitazione delle usanze e del costume dell’epoca.  Ospiti della kermesse l’associazione Borboni si nasce, già nota per le sue partecipazioni a eventi di rilevanza nazionale (vedi Ballo della Reggia di Caserta) e gli studenti e i docenti del Liceo statale Galilei di Piedimonte M. e dell’Istituto Comprensivo di Capriati a Volturno. Un’esperienza diretta con la storia locale che ha portato gli studenti a scoprire racconti e curiosità di epoche passate e a godere di una performance teatrale a tema nella bellissima chiesa dell’Annunziata di del paesino.

Il prossimo appuntamento, quello invernale che chiuderà la kermesse si terrà il 9 e 10 dicembre Fontegreca. Il bosco incantato sarà il titolo della manifestazione per la promozione e valorizzazione del Bosco degli Zappini, presso la famosa cipresseta lungo le pendici del Matese. Per l’occasione mercatino dell’artigiantato artistico e degustazione di prodotti tipici. 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.